You are here: /

WOLFPAKK: Cry Wolf

data

03/09/2013
75


Genere: Heavy Metal
Etichetta: AFM Records
Distro:
Anno: 2013

Se siete tra quelli che odiano i dischi pieni di comparse, allora girate alla larga. La sfilza di ospiti del secondo lascito dei Wolfpakk fa impallidire per quantità le ospitate degli Avantasia. Qualitativamente però non c'è paragone con le grandi opere di Tobias Sammet, lo ammettiamo fin da subito. La mentalità è diversa, Sweeney e Voss (rispettivamente ex Crystal Ball e leader dei Mad Max) sono genuinamente operai, e dopo un ottimo debutto tornano alla carica con la naturale prosecuzione del disco omonimo. 'Cry Wolf' non cade nel tranello di sembrare una marmellata di generi e suoni tutti diversi, come ad esempio il disco solista di Slash nel 2010. E già questo volge a favore dei Nostri che scrivono un sanissimo heavy metal con le più svariate influenze, poi accentuate dalle partecipazioni esterne ai brani. Tastierista fisso è Tony Carey dei vecchi Rainbow, che sono omaggiati con una cover tanto per sottolineare dove è l'origine temporale e musicale di tutto quanto stiamo sentendo da questa coraggiosa band. Nel suo piccolo merita molto rispetto l'intraprendenza nel voler ricreare le stesse atmosfere create dai big chiamati qui dentro nei loro rispettivi lavori. Un bagno d'umiltà in tempi dove troppe cose sono strombazzate come capolavori e poi vengono dimenticate il giorno dopo. Non diciamo che l'album sia indimenticabile, solamente che si trova comunque un passo in avanti rispetto alla release del 2011 e che il divertimento principale è individuare tutti i guest. L'elenco è qui sotto, non c'è bisogno di riempire la recensione di nomi, la forza di un heavy metal prevalentemente tedesco (echi di Grave Digger in "Dark Revelations", ad esempio), con il giusto accento sulla melodia ("Cold Winter" e le sue movenze fatate). Quello che si nota è un sensibile imbarazzo nei brani più power, per mancanza di arrangiamenti convincenti, mentre consigliamo sicuramente l'anthem "Wakken" (indovinate a quale festival è dedicata e vincete un viaggio su Plutone) e la evocativa traccia che dà il nome al disco. Il track by track sarebbe come al solito noioso, ma qui inoltre infastidirebbe chi non è interessato alle comparse, bensì alla riuscita e alla compattezza generale del prodotto, che, come già annunciato, è tanta e tutto sommato potremmo infischiarcene di questi nomi altisonanti. Purtroppo senza di loro l'operato della coppia elvetico-teutonica che sta dietro ai Wolfpakk sarebbe ancora più snobbata.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web