You are here: /

WINDHAND: Grief's Infernal Flower

data

04/10/2015
78


Genere: Stoner Doom Metal
Etichetta: Relapse Records
Distro:
Anno: 2015

Che donna Dorthia Cottrell. La partner perfetta per lunghe passeggiate nei cimiteri di campagna. Lo hanno capito anche i lanciatissimi Windhand, che puntano ancora di più sulla sua fantastica voce e in alcuni brani cambiano proprio approccio compositivo in suo favore. In primo luogo spesso si sente la sua magica femminilità, al contrario di precedenti lavori, in cui questo emergeva molto meno. In secondo luogo ci sono due pezzi acustici che fanno gelare il sangue nelle vene: si potrebbe pensare ad un loro utilizzo per alleggerire la tensione tra i monoliti di stoner doom creati dalla band, invece col cavolo che stai sereno quando senti versi come "when I sleep, I dream of death", altro che incubi, il disagio è tutto reale, figlio del disco solista della Cottrell e prima ancora dello psych sound degli anni Settanta. Siamo partiti dalle variazioni di 'Grief's Infernal Flower', che già giustificano l'acquisto, a nostro avviso, tanto che i Nostri non potranno mai essere tacciati di essere cloni dei - sopravvalutati - Conan o dei Cough, con cui condividono il bassista. A questo proposito, pare proprio che abbiano preso il loro posto nei cuori di molti fumatissimi fan di questo tipo di musica, visto che l'ultimo full dei Cough risale al 2010 o giù di lì e la risposta del pubblico è sempre stata ottima, specie con Soma. Per altri, i Windhand sono addirittura un'incarnazione migliore dei primi Electric Wizard, ora un po' appannati. Questo per dire che si trova in questo album "solo" il miglior stoner doom in circolazione, ma sempre nel solco della tradizione. Impatto e psichedelia, il riff iper distorto e l'ipnosi indotta da chitarre acide e melliflue. Teniamo anche presenti le piccole novità che non rendono la band della sinistra Dorthia sempre in movimento e alla ricerca di miglioramenti. Sicuramente, dei tre album pubblicati dal gruppo di Richmond, Virginia, questo è il più vario e completo, nel complesso anche meglio di Soma, ma con alcuni episodi di poco inferiori. La delicatezza di un branco di mammuth tra le lapidi che vedete nella copertina.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Lita ford slaughter club

LITA FORD
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

Corpetto in pelle nera e chitarra (la fedele BC Rich Russian Vodka che è comparsa in molti video clip) a tracolla: nonostante i suoi 62 anni, Lita Ford dimostra una grinta invidiabile, ma soprattutto una gran tenuta fisica e vocale da far invidia anche alle pi...

Jan 29 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web