You are here: /

VINDKAST: Archaic Collapse

data

02/08/2017
55


Genere: Atmospheric Black Metal
Etichetta: Avantgarde Music
Distro:
Anno: 2015-2017

Lungi da me essere caustico o malevolo stavolta, sarebbe superfluo. Se i Vindkast nel 2015 hanno pubblicato un album in formato cassetta, in soli cento esemplari, e se questo album due anni dopo non è ancora andato sold out, è necessario insistere e far uscire il cd? A maggior ragione se nel frattempo i file mp3 sono disponibili gratis e legalmente. Sono abiutato a ben altre operazioni da Avantgarde, da ripescaggi di gemme oramai dimenticate, da riproposizioni sorprendenti di roba introvabile, per questo l'operazione che è stata fatta per 'Archaic Collapse' non trova il mio favore. Se poi andiamo a considerare il contenuto i dubbi aumentano in maniera esponenziale. Il gruppo tedesco utilizza malissimo il metal e benissimo la materia ambient. Non è un caso che i due frammenti black, che assieme costituiscono ventitré minuti di musica ("Under This Dying Sun" e "Unto The Earth", quest'ultima un po' meglio dell'altra) siano appassiti desideri di suonare come i Darkspace, ovviamente senza riuscirci. Quando si le tastiere prendono il sopravvento, invece, si avverte un senso di compiutezza, anche senza far intervenire la batteria o la voce, una netta impressione di vertigini e paura. Stupore addirittura quando nella breve iniziale "A Lament Beneath The Fiery Sky" sembra sentire l'intro di "Shine On Your Crazy Diamond" in chiave space/atmospheric black metal. Non mi attacco alla solita manfrina sulla produzione scarsa e lo-fi, di per sé non è un difetto. Anzi, la batteria anzi è ben definita per il genere. Il grosso problema è l'abuso intollerabile del riverbero, la chitarra ne è pienissima, non c'è quasi soluzione di continuità. È certamente volontaria questa creazione di un flusso ininterrotto in cui il dinamismo è pressoché nullo e ogni accordo si fonde nell'altro. Dal mio punto di vista, essendo molto semplice la parte metal, si sarebbe dovuto puntare almeno su una diversificazione più marcata delle idee. Così invece è tutto troppo piatto. La scarnissima copertina di View From The Coffin si addice perfettamente allo stile spartano e poco brillante dei Vindkast. Nero a metà. Non come Pino Daniele, eh. Ci siamo capiti, no?

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

16729532 10155212891844925 3954847479024016350 n

HARDSOUNDS FESTIVAL 2017
Traffic Live - Roma

Roma, 13 ottobre 2017. Per quest’anno si è voluto fare le cose in grande per l’organizzazione dell’Hardsounds Festival. Il supporto organizzativo dato da figure quali eRocks Production, MVO Concerti ed Hellfire Booking Agency ha fatto in modo...

Oct 19 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web