You are here: /

UNREDEEMED: Amygdala

Unredeemed

data

16/07/2015
72


Genere: Death thrash metal
Etichetta: Buil2Kill
Distro: Audioglobe
Anno: 2015

Gli Unredeemed seguono una scia già ben delineata nel nostro martoriato paese, infatti il genere proposto dai cinque ragazzi provenienti sia da Alessandria che da Livorno è il figlio degenere del metal "panteroso", spaccaossa e coinvolgente, come quello per il quale avevano avuto la sbandata di metà '90s i Napalm Death e che ultimamente è ben rappresentato dai Devildriver, ma come dicevamo, anche da noi abbiamo delle ottime realtà, ad esempio Cube, Morganha e Spanking Hour, adesso possiamo aggiungere anche gli Unredeemed. Il debutto su full lenght della band, lascia dieci cicatrici sulle quali il cantante cartavetroso GLG - nomignolo sulla scia di GL degli Extrema? Ci sta! - butta a piene mani quintalate di sale, producendo quel senso di inquietudine dolorosa avvertita guardacaso da quella zona del cervello che si chiama Amigdala, grazie alla partenza a razzo di "Drinking With The Devil" e ai malati intrecci melodici - prendete questo termine con un bel paio di pinze - di "Lack Of Luck", al frenetico mid tempo di "The Stone" e alla potenza di "New World (Dis)Order" che ha un'assolo di  notevole caratura, ma la conclusiva "Unredeemed I Am" con la sua energia e la sua emotività ci consegna il punto più alto di questo primo passo sonoro per gli Unredeemed. Da segnalare l'esperienza dei vari componenti che militano - o hanno militato - in varie band quali Secret Sphere, Mortuary Drape, Death SS e a tal proposito segnaliamo la presenza come ospite di Steve Sylvester in "No Name Maddox" -  ma anche quella di Papa Satana dei Goddog in "New World (Dis)Order" - mentre i due chitarristi arrivano dallo scioglimento della stessa band, i Deformachine e la coesione dimostrata durante tutto 'Amygdala' lo dimostra appieno. Se proprio vogliamo trovare qualcosa che non funziona del tutto si può ricercare nella produzione, un pò impastata, non dà il giusto risalto alla sezione ritmica, nonostante questo, la potenza sprigionata dalla band e soprattutto dallo scatenato screamer, non è comune inserendo un'altro importante tassello nella rabbia in musica, e si sa in Italia di rabbia ne abbiamo tanta...

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Kraftwerk2

KRAFTWERK
Umbria Jazz - Perugia

Umbria Jazz con i Kraftwerk tra gli headliner significa che le kermesse dedicate ad un solo genere musicale non sono più così esclusive; la contaminazione ormai è talmente trasversale che non si capisce pi&...

Jul 18 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web