You are here: /

UKUKU: Esplosione Di Organi Interni

data

14/05/2012
55


Genere: Thrash Death Metal
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2012

Primitive Metal. Così si definiscono i veronesi Ukuku e non si può che essere d'accordo. 'Esplosione di Organi Interni' è un titolo fantastico, soprattutto se non si riferisce al solito death grind. Tuttavia l'euforia iniziale per lo strano melting pot rischia di svanire presto. Il "metal primitivo" si identifica con un oscuro proto-black metal di metà anni Ottanta, quello di Sodom e Sepultura, ancora immerso nel thrash. Però è una rabbia che non esplode come dovrebbe, uno si aspetterebbe una grandissima energia che invece in queste sedici canzoni latita. Sarà colpa della produzione amatoriale che appiattisce chitarre soliste, impasta le ritmiche e rende osceno il suono del rullante? In parte, perchè in alcuni pezzi nonostante tutto funzionano discretamente, a partire dalla nervosa "Grey Old Bar", passando per la più riuscita parte centrale dell'album con a capo "Berserk" e finendo alla semplice, ma efficace "Black Snow" ci sono buone idee. Diciamo che una buona metà dell'album si difende bene, soprattutto quando si sente una lontana eco di Sarcofago e death primordiale in genere, unita a buone intuizioni strumentali come i giri di basso spesso ispirati sotto gli assoli. Gli Ukuku prediligono i mid tempo e questo penalizza in modo decisivo l'album rendendolo goffo in alcuni punti e addirittura da dimenticare in altri ("The World We Created" ad esempio). Struttura delle canzoni eccessivamente semplice (e di presa nulla nei casi limite) e troppi brani per un minutaggio proibitivo. Certo è una specie di raccolta dei pezzi scritti dal lontano 2003 fino ad oggi, quasi che gli Ukuku vogliano voltare pagina e iniziare a scriverne un'altra. C'è da augurarselo davvero, viste le buone intenzioni.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ben frost 630x400

BEN FROST
Auditorium Parco della Musica - Roma

Compositore di musica elettronica australiano trasferitosi in Islanda, è una delle nuove leve che ha già alle spalle diverse produzioni per serie Tv, film e cortometraggi; le sue creazioni sono caratterizzate da una ritmica sganciata dall’evoluzio...

Dec 14 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web