You are here: /

THE SWORD: Apocryphon

data

30/10/2012
87


Genere: Stoner Metal
Etichetta: Razor & Tie Entertainment
Distro:
Anno: 2012

Due buoni album, tanto per cominciare, tour con Metallica e Ozzy Osbourne, un mastodontico concept fantascientifico intitolato 'Warp Riders' da idolatrare negli anni a venire: in assoluta ascesa, i The Sword potevano benissimo dare alle stampe il compitino clone oppure ammorbidirsi nello stile degli ultimi Mastodon, mascherando un rilassamento nel songwriting. Ma, sempre che ce ne fosse bisogno, la band texana ha dimostrato la propria statura incidendo un degno erede del disco di due anni fa. Da una navicella spaziale che univa mondi diversi, in cui le distanze siderali erano coperte in men che non si dica dall'heavy torrido e stoner del quartetto, ora siamo scaraventati sulla Terra, tra la gente. Anzi, tra i pensieri della gente. E' un disco molto più "mentale" dei precedenti, sottile se si vuole, dal punto di vista lirico e umorale. Apocrifo, cioè tenuto nascosto perchè foriero di tradizioni errate, soprattutto se si pensa all'ambito delle religioni antiche. Allora, volendo traslare il tutto, l'impianto di 'Apocryphon' si pone come acuto specchio inverso della tradizione del metal e del rock fumoso e denso di cui si fanno portavoce i The Sword. Il dato di fatto è che l'abilità dei quattro signori di Austin è tale da bypassare lo spettro degli imprescindibili Black Sabbath, condurre l'ascoltatore chissà dove e poi tornare insistenti e geniali al punto di partenza della semplice canzone, quasi a voler prendere il posto della band di Iommi e company. Il metodo è quasi scientifico, non siamo alla parata del riff da museo, come spesso viene fatto in un genere vecchio come il doom: non vediamo le carcasse dei Witchfinder General o dei Trouble rimescolate da abili mestieranti. Sguscianti ed agili, disarmenti nella loro semplicità, nonostante la cervelloticità della materia trattata, serpentine di riff si incuneano tra ritmi che rifiutano categoricamente di servire il dejà-vu. Non un concept vero e proprio, ma si può benissimo immaginare che lo sia, ogni brano è legato all'altro esclusivamente dalla malsana curiosità di ascoltare quello successivo. L'impatto si smussa rispetto al passato, ma la maturità diventa evidente e palesa il cambiamento e i tanti miglioramenti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aromysez

ARMORY
Plan B - Malmö

Con le restrizioni causa Covid-19 che si inaspriscono (niente alcool dopo le 22 e numero massimo di partecipanti ridotto all'indomani dell'evento da 50 a 8), questo in esame potrebbe essere stato l'ultimo appuntamento del genere per chissà quanto t...

Nov 26 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web