You are here: /

THE ROCK ALCHEMIST: Eyes Of Mind

data

17/05/2012
75


Genere: Hard Rock
Etichetta: Unsigned
Distro: Videoradio
Anno: 2012

Superband. Sono poco conosciuti, ma state certi che se un gruppo esprime il meglio di una determinata scena (nella fattispecie quella torinese) non può essere risparmiato il termine di superband. Oltre che per la qualità intrinseca del disco, gioiamo anche perchè alcuni dei Rock Alchemist sono usciti con questo 'Eyes Of Mind' dalla cerchia delle tribute band per aprrodare alla creazione di qualcosa di nuovo e di speciale. Le influenze sono palesi, basta ascoltare il cantato zeppeliniano che però dimostra una grandissima capacità interpretativa, francamente sprecata in una cover band: molto inglese il suo modo di porsi. Ma è il lavoro di squadra che fa la differenza: grandi interpreti che fanno luccicare i propri strumenti in un modo afascinante ed elegante. Si definiscono "new rock", non possiamo che essere d'accordo, una forza impulsiva puramente hard rock che incontra granelli di prog, punte di metal e tanta classe matura dell'AOR. Nei momenti più duri e meno ispirati (fortunatamente pochissimi) si sente l'ombra dei Dream Theater più heavy, ma il loro meglio i Rock Alchemist lo danno quando si lasciano trasportare dal flusso energico della loro musica verso sezioni pià melodiche. La ballad "Guardian Angel" è una delle migliori che ci sia capitato di ascoltare da qualche tempo a questa parte, delicata e pop, inevitabilmente in loop per almeno un paio di volte. Tastiere appaganti e senza voglia di strafare in chissà quali assoli si rivelano essenziali per caratterizzare il sound della band e darle un'aura di rassicurante maturità artistica, così come la chitarra incredibilmente varia e di assoluta qualità (i succosi assoli e le pregiate parti in acustico lo testimoniano alla perfezione). Fa piacere infine ritrovare una vecchia conoscenza del metal estremo come Raoul Ronco, già bassista dei deathsters (!) Bribe. Le assonanze con i Rush degli anni Novanta ci sono, ma non sono volute direttamente: diciamo che combinando certi elementi sonori il risultato necessariamente è quello. In coda una lunga coda dal sapore di tramonto, di scuola Led Zeppelin, con tanto d'organo a salutare l'ascoltatore che oramai starà già cercando se questi cinque ragazzi hanno in programma date live.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web