You are here: /

SOUTHERN DRINKSTRUCTION: Vultures Of The Black River

data

20/12/2016
70


Genere: Death'n'Roll
Etichetta: Rotten Roll Rex
Distro:
Anno: 2016

La sentite questa puzza di birra e di ascella pezzata? Sono tornati i Southern Drinkstruction, i peggiori ubriaconi molesti della Capitale. Nel loro death'n'roll sudista e sudato stavolta la componente "roll" è decisamente più accentuata che in passato, molti dei brani sono più diretti, in particolar modo nei riff semplificati e nei giri di batteria. Meno Entombed, più Motorhead e southern, in pratica, senza però rinunciare alla classica brutale prestazione di Francesco Basthard. 'Vultures Of The Black River' non ha la potenza e le tonnellate di grasso dei suoi predecessori, con merito torna su una durata moderata dopo che 'Drunk till Death' aveva sforato i cinquanta minuti e ci consegna un gruppo quasi sempre ispirato anche su tonalità meno cupe. Ogni tanto scappa qualche momento di autocompiacimento eccessivo che non fa bene e risulta un po' noioso nella sua ripetitività. "Say My Name" e "Bloody Stone" sono diversissime tra di loro eppure sembrano parimenti superflue per una inspiegabile timidezza nel loro sviluppo, cosa che mai in passato si era notata con i Southern Drinkstruction, se non nell'EP del 2007. Due episodi che non pesano più di tanto sul complessivo dato di fatto che le restanti canzoni rimestano festose, bastarde e voraci nel godurioso calderone da cui il gruppo romano tira fuori perle come "Goatboy" e la traccia che dà il titolo all'album. Il disco meno estremo della band, eppure sempre rumoroso e dal tasso alcolemico vergognosamente alto, tanto che la Polizia Stradale vi pesca con questo cd nell'autoradio vi ritira la patente per le prossime sei vite.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Igorrrrrr

IGORRR
Cycle - Calenzano (FI)

Un lunedì qualunque, 23 ottobre, di quei lunedì brutti per il semplice fatto di essere il primo giorno di lavoro di una lunga settimana uguale a tutte le altre; se ci aggiungiamo che durante il viaggio da Roma a Firenze abbiamo sfiorato più volte...

Dec 12 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web