You are here: /

SORDIDE: Fuir La Lumière

data

20/11/2016
80


Genere: Black Metal
Etichetta: Avantgarde Music
Distro:
Anno: 2016

Ognuno di noi ha subìto dei traumi nell'approccio al metal estremo. Chi non è rimasto sotto shock dopo aver ascoltato per la prima volta i Cannibal Corpse, il 'Live in Leipzig' dei Mayhem o l'apnea nelle frattaglie dei Carcass? Dopo di ciò lo stomaco si abitua, ci si fa il callo. Eppure, ogni tanto il brivido dietro la schiena torna, il terrore primordiale, l'efferatezza è tale da farti trasalire. Questo mi è accaduto un annetto fa quando ascoltai per la prima volta 'La France A Peur' dei Sordide e in particolare il brano conclusivo "Violence", che è stato per il sottoscritto l'equivalente di 'Martyrs' in musica. Mi sono fiondato su 'Fuir la Lumière' sperando di provare le stesse sensazioni negative e di malvagità assoluta, ma ovviamente sapevo più o meno cosa aspettarmi e quindi l'effetto sorpresa, o meglio l'effetto "suicidio a sorpresa", che pur essendo apparentemente un non-sense mi aveva sopraffatto. La lucidità da parte mia però mi ha fatto notare un bel po' di miglioramenti nelle costruzioni di dolore, taglientissime, da parte dei Sordide. Non è solo black metal, ci sono tanti segmenti punkettoni dritti dritti, ma suonati con intelligenza e vicini al d-beat. L'ipnoticità delle chitarre, di arpeggi insistiti e lancinanti, è ripresa in parte da quegli altri mezzi geni dei Void Paradigm (con cui i Nostri condividono il cantante e chitarrista), ma siamo su un livello più ferino ("Trop Tard" è emblematica), meno concettuale e meno cervellotico. Non si va incontro a nulla di prevedibile, se escludiamo qualche prolissità (su tutte la coda del brano finale che dopo tre quarti d'ora poteva essere ben più sintetica), ma è un album che nonostante ciò è pienissimo di suggestioni di ogni tipo. Oltre a quelle già citate, possiamo accennare a evidenti collegamenti sia con la scuola francese più dissonante, sia col post metal (gli umori di "L'Ombre"). Il piatto forte come sempre sono le voci, strazianti e straziate, di molto superiori in quanto a espressività rispetto alla maggioranza dei cantanti in giro oggi. Per dare un riferimento più vicino, è come se gli Young And In The Way sbarcassero in Normandia e facessero un album molto più lungo di quelli che di solito ci fanno ascoltare. Cospargere tonnellate di sale sulle ferite dell'umanità e imporsi tra le migliori uscite black metal dell'anno: i Sordide lo stanno facendo nel modo giusto.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web