You are here: /

SEPTICFLESH: Esoptron

data

11/06/2013
78


Genere: Atmospheric Death Metal
Etichetta: Season Of Mist
Distro:
Anno: 1995 - 2013

Non vogliamo pensare effettivamente che i Septic Flesh non abbiano più nulla da dire, semplicemente queste ristampe per la Season Of Mist fanno tirare il fiato e soprattutto sono utili ai fan per cancellare definitivamente gli mp3 dal proprio hard disk e comperare un pezzettino di plastica chiamato cd. E se il cd in questione si chiama 'Esoptron', le ragioni per l'acquisto ci sono tutte. Si tratta del secondo full length della band greca, qui ristampato con copertina differente (meglio quella originale) e una manciata di bonus track. L'evoluzione rispetto a 'Mystic Places Of Dawn' è già sensibile, sebbene anche quello sia un mirabile esempio di come bisognasse andare oltre gli schemi del death metal, aggiungendo elementi orchestrali, mistici e influenze dark. Si affina la capacità di mettere assieme questi elementi, i greci fondono i riff più violenti e li marmorizzano grazie a grandi aperture melodiche, quasi gotiche. L'aspetto epico sarà approfondito molto di più in 'Ophidian Wheel', qui abbiamo i germi del futuro prossimo e se da un lato lascia intravedere necessari margini di miglioramento, dall'altro abbiamo quella freschezza nelle melodie di chitarra, quella capacità di avere in mano la situazione già dopo un brano (la titletrack), propria dei grandi. Si inizia col death più lento, sepolcrale di scuola Paradise Lost, poi si insinua la melodia e intanto il riff, con abilità si è fatto più languido, guarda verso Oriente. Non ne escono più dischi del genere, lo sentiamo anche dal suono così autentico degli strumenti, il tutto senza bisogno di alcuna produzione laccata. Gli inteludi hanno la funzione di staccare per un attimo la tensione, perché il vortice creato è intenso e pieno. Nulla da eccepire su un mare di idee cristalline, ma citiamo solo "Narcissism" perché nonostante tutto quello che si è sentito fino a questo brano, una chiusura così alienante non la si crede possibile. Un estremismo figurato, in cui la dis-armonia fa più male del metal pesante. Tracce bonus dispensabili, ma non sono loro che devono giustificare l'acquisto, il quale è obbligato per chi conosce solo i lavori più recenti del gruppo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web