You are here: /

SELVANS / DOWNFALL OF NUR: Selvans / Downfall of Nur

data

09/01/2017
85


Genere: Atmospheric Black Metal
Etichetta: Avantgarde Music
Distro:
Anno: 2016

Sono stato lento e svogliato nello scrivere queste parole. In realtà i pensieri che state leggendo mi frullavano nella mente da almeno due mesi, da quando ho avuto tra le mani il disco più atteso dell'anno, ma solo ora, con l'arrivo del promo nella casella di posta elettronica, sono riuscite ad uscir fuori. C'era bisogno di scriverle? Avrei voluto tacere, lasciare che ognuno potesse provare il piacere della scoperta non di uno, ma di due gruppi memorabili. Purtroppo non si sottolinea mai abbastanza la portata di certe opere, soprattutto quando sono di una qualità tale da spazzare via quasi ogni altra cosa ascoltata nell'anno appena trascorso. L'abum di cui si parla è frutto di una stretta collaborazione in cui c'è veramente molta Italia (dalle origini di Antonio Sanna al mastering di Gabriele Gramaglia, senza contare poi gli stessi Selvans e l'etichetta), ma a parte questo c'è soprattutto condivisione di intenti e di brani, visione unitaria della musica di oggi. Ciò non poteva che generare un'opera viva e vibrante: un unicum nella carriera giovanissima di due band già notevoli come Selvans e Downfall of Nur, ma di una portata che ribadisce più che nei rispettivi debutti ('Lupercalia' e 'Umbras de Barbagia') come sia possibile stupire attraverso il metal. Da una parte il Sole, il padre, la luce, un lento risveglio che poi diventa accecante, la vita che pulsa. Dall'altro tremori, brividi, il vento prima tiepido e poi gelido della notte, la Luna, la madre, il suo sguardo fisso. Intro e outro sono solo termini convenzionali, non fatevi ingannare: l'attesa e il congedo non hanno mai rappresentato così bene l'ingresso e il commiato in modo così riuscito. Nel mezzo, la meraviglia. È tutta questione di abilità, di riuscire a dosare ogni singolo riff o melodia, di non fermarsi al suo valore assoluto, ma di riuscire a calibrarlo nella composizione, che a quel punto diventa un microcosmo che rasenta la perfezione armonica. Due soli brani dalla durata considerevole esprimono quanto sia bello ascoltare black metal nel 2016. Molto semplice sulla carta e anche nei fatti, tanto che non aggiungerò molto altro perché le orecchie ce le avete tutti e se non basta la mia raccomandazione c'è il nome della Avantgarde a esercitare ben più che un richiamo. C'è chi con batteria estrema, blast beat, chitarre distorte e strumenti tipici fa le tarantelle e la polka. E c'è chi -con le stesse componenti- suona nei Downfall of Nur e nei Selvans, svuotandoti totalmente la scatola cranica e mettendoci tutto quello che trovate in questi quaranta indimenticabili minuti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Tangerine dream new line up

TANGERINE DREAM
Auditorium San Domenico - Foligno (PG)

Nell’ambito della rassegna 'Dancity' (come chiarisce il titolo stesso perlopiù votata alla musica dance), arrivata alla 12° edizione, il giorno 24 agosto abbiamo scoperto una cittadina di raggiante bellezza, vitale, piena di locali e di gente...

Oct 16 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web