You are here: /

SATHANAS: Worship The Devil

data

03/10/2015
57


Genere: Black Death Metal
Etichetta: Doomentia Records
Distro: Cargo Rec., Code7/Plastic Head
Anno: 2015

I Sathanas celebrano venticinque anni di carriera - almeno così dicono, anche se si sono formati nel 1988 - con il loro nono full lenght e lo fanno dichiarando per l'ennesima volta il loro amore incondizionato per il black-death metal che tanto tirava tra la fine degli '80s e l'inizio dei '90s, ma non per questo ciò che propongono ha particolare rilevanza. Intendiamoci, formalmente 'Worship The Devil' non è un brutto disco, ma è piatto come l'encefalogramma della nuova miss Italia; tralasciamo le tonnellate di clichè che lo accompagnano, dalla copertina fumettistica, ai titoli che potreste ritrovare in migliaia di altri dischi del genere - guardate la tracklist qui di fianco e capirete! - e soffermiamoci il giusto sugli otto brani che ne fanno parte, a differenza dei compagni di etichetta Hooded Menace, i nostri non condiscono la loro musica con quel sacrosanto marciume che DEVE esserci e l'ascolto ne risente, nonostante i soli trentotto minuti di durata si fa una fatica enorme ad arrivare alla fine di "Black Paths Of Devilry", peraltro uno dei pezzi migliori perlomeno al livello ritmico e gli sbadigli partono in automatico dopo che nei tre brani iniziali i riff infilativi da Paul Tucker - unico membro originale rimasto - sono talmente tanti da essere dimenticati più in fretta delle notizie del Tg5. Pochi sussulti, concentrati nel già citato brano di chiusura, nell'ottimo assolo dell'opener "Written In Blood" e nell'incalzante incedere di "Upon The Age Of Darkness", peraltro brano epigono di quel capolavoro che è "Blood Fire Death" dei Bathory, per il resto tanto lavoro ritmico sempre in bilico tra il thrash ed il death con qualche spruzzatina di blast beat tanto per non risultare eccessivamente "indietro" ed il gioco è fatto, ma da una band che ha iniziato nel 1988 con il demo 'Ripping Evil' ci si aspettava sicuramente di più!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web