You are here: /

SALTATIO MORTIS: Manufactum III

data

05/04/2013
45


Genere: Mittelalter Rock
Etichetta: Napalm Records
Distro:
Anno: 2013

È seccante ascoltare sempre la stessa storia, ma se non ribadiamo che in principio ci furono i Subway To Sally e gli In Extremo poi, non avremmo mai la cifra del fenomeno della ripresa del folk medievale, soprattutto in Germania. I Saltatio Mortis fanno parte degli affiliati al genere del decennio scorso. Dimostrano di essere -in questo live album- un modestissimo ensemble pittoresco quanto volete, ma povero di idee che non siano quelle che mirano a rendere il più ritmate possibili le loro composizioni. Abbiamo di proposito omesso di scrivere "folk metal", alla sezione "genere", perchè di metal non ce n'è l'ombra, forse solo il singer potrebbe esserlo, ma per il resto siamo al massimo ai confini di un rock molto insipido. Ecco il pericolo dell'unplugged, ecco perchè i Saltatio hanno fallito, rendendo più scarne e troppo asciutte le proprie canzoni. Solo la batteria è pronunciata in modo netto, poi un mare di cornamuse e strumenti tipici, tanto che pare di essere davvero nel Medioevo, tanta è la povertà di suono. A questo punto sorge la domanda: che figura ci fa un disco del genere (che avrebbero potuto scrivere/assemblare i mestieranti del folk paesano in poche ore) in una label come la Napalm Records? Niente, ci fa una magra figura, se non siete tra quelli che drizzano subito le orecchie al suono di una cornamusa o che erano tra il pubblico quando i Saltatio Mortis hanno registrato questo live. Noi continuiamo a preferire una commistione più compiuta, come quella dei Suidakra o degli Skyclad, senza citare i nostri Folkstone, o al massimo i Qntal. Solo per ballerini e per quelli che vogliono sapere come avrebbe potuto suonare una rock/metal band mille anni fa. La curiosità cede presto posto alla noia, una canzone basta e avanza. Quindici è un supplizio.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Balmsez

BALMORHEA
Wishlist Club - Roma

I Balmorhea sono un sestetto americano formatosi nel 2006 e dedito ad un post rock minimale che, nonostante l’ampia strumentazione, agisce più per sottrazione che per stratificazione del suono. Oltre a chitarra/basso/batteria utilizzano archi, percussi...

Apr 13 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web