You are here: /

RAGE: My Way

data

02/02/2016
50


Genere: Heavy Metal
Etichetta: Nuclear Blast
Distro:
Anno: 2016

Circa un anno fa veniva rilasciata la dichiarazione di Peavy Wagner che molti avevano inteso come uno scioglimento, ma nei fatti un cambio di line up, in cui interrompeva la collaborazione con Smolski e Hilgers. Nei mesi successivi il cervello dei Rage ha chiamato a sé i due membri originari (Schmidt e Efthiamidis) per suonare in giro per il mondo sotto il nome di Refuge. Oggi i Rage, attorno al loro cantante e bassista, figurano musicisti ancora diversi - leggeteli a lato, non li conoscevamo affatto - e ci presentano un EP dalla dubbia utilità, come tutti i prodotti simili del resto. La scusa ufficiale è che si tratta di un antipasto per ingannare l'attesa rispetto al full length in uscita a maggio. Tra parentesi, con la enorme quantità di musica che c'è in giro oggi, queste pubblicazioni hanno sempre meno senso. Un inedito, che dà il titolo al dischetto, due rifacimenti del classico 'Black In Mind' (che è sempre un piacere riascoltare), ed infine la versione spagnola di "My Way". "That's all, folks!" direbbero i Looney Tunes. Ed effettivamente l'ascolto dei quattro brani è molto simile a quei cartoon, breve e senza un contenuto definito che giustifichi l'acquisto. Vogliamo dire che certo i Rage sono ancora tra i migliori gruppi metal d'Europa, in grado di piacere ai tradizionalisti e anche alle nuove leve, a causa di influenze e variazioni sul tema sempre azzeccate, ma a parte i collezionisti non vediamo come si possa vendere, a chi possa interessare 'My Way'. La title track ha un riff abbastanza banale e pieno di groove che poi si scioglie nella strofa con chitarra acustica e infine il ritornello non va oltre gli standard a cui i nostri ci hanno abituato, anzi un po' al di sotto, andando a risultare fin troppo prevedibile soprattutto nel ritornello (con la esse che pare pronunciata da Duffy Duck e scippato a qualche album dei Grave Digger). Se avete poi 'Black In Mind' bisogna dire che qui dentro l'atmosfera è diversa e la rocciosa produzione che avevamo conosciuto in 'XXI' ha un effetto modernizzante nei due rifacimenti, eppure mancano di quella atmosfera unica di quel tempo. Facciamo finta che non sia mai uscito, che è meglio.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web