You are here: /

PIG'S BLOOD: Pig's Blood

data

10/08/2017
75


Genere: Death Metal
Etichetta: Godz Ov War Productions
Distro:
Anno: 2017

Di gruppi del Wisconsin, su due piedi, me ne vengono in mente pochi, i Morbid Saint, i Bongzilla e i Putrid Pile. È poi uno sforzo ricollegarli a quello stato, per noi europei in fondo è tutto USA, e spesso questa nostra visione appiattisce tutto. Ad esempio dalla capitale Milwakee provenivano i Leval Blessing, nei primi anni Duemila. Non avevano la statura e il cantante giusto per fare death tecnico e si sono reincarnati nei Protestant, di tutt'altro genere: una sorta di crust punk/hardcore metal molto bastardo, la cui prolificità ci ha regalato cinque album. Sono in free download sul loro Bandcamp e faranno saltare in aria i fan di Integrity e Tragedy, ma attenzione a 'In Thy Name' con forti incursioni black metal. Oggi Chris Ellis (che qui ha assunto il titolo di HorriblePerson), a tre anni dall'ultimo lavoro targato Protestant, ha deciso di tornare prepotentemente al death metal. Muniti di armi, maschere antigas e font del logo che sprizza estremismo war metal da tutti i pori, ci presenta i Pig's Blood. Se fossero stati lucani si sarebbero chiamati Sanguinaccio, ma vabbé, non si può avere tutto dalla vita. Se non è una garanzia il fatto che sia uscito dagli Earhammer studios di Greg Wilkinson poco ci manca, visti gli infami precedenti di Necrot, Vastum, Noothgrush e VRTRA. È rincuorante sapere che nel 2017 c'è gente che ascolta, adora e cerca di andare nella stessa direzione dei Profanatica, ossia un death metal dalle tinte oscenamente ignoranti e animalesche, sudicio e pestone. L'esordio omonimo di cui parliamo qui ne è un gran bell'esempio, dalla presentazione più pulita del previsto e cavernosa quel tanto da non perdere di vista la sostanza. I riff sono molto semplici e compatti, la velocità è presente ma non eccessiva, proprio per lasciare in primo piano quell'attitudine old school e impestata di morte. Magari se in futuro arriverà qualche colpo di testa o sconvolgimento durante l'ascolto andremo anche meglio. Dal punto di vista della produzione siamo a livelli ottimi e il suono di chitarra ricorda qualcosa degli Incantation, cui i Pig's Blood si rifanno anche nei contenuti, ma senza le parti doom. La voce è qualcosa di indefinibilmente oscuro e vomitato chissà da quale profondità. Una bolgia di perdizione, non vi aspettavate mica una lezione di fisica quantistica? Basta leggere i soprannomi da personcine a modo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

16729532 10155212891844925 3954847479024016350 n

HARDSOUNDS FESTIVAL 2017
Traffic Live - Roma

Roma, 13 ottobre 2017. Per quest’anno si è voluto fare le cose in grande per l’organizzazione dell’Hardsounds Festival. Il supporto organizzativo dato da figure quali eRocks Production, MVO Concerti ed Hellfire Booking Agency ha fatto in modo...

Oct 19 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web