You are here: /

PERISHED: Kark

data

20/07/2017
75


Genere: Black Metal
Etichetta: ATMF
Distro:
Anno: 1998 - 2017

Che bisogno c'è di una recensione di un album uscito nel 1998? Meglio contestualizzare e scrivere del contorno, come fa sempre l'ottimo Stefano Giacometti con le ristampe Rock Candy Records. Non si tratta di un ascolto imprescindibile, né di uno che ti fa tornare l'arrapamento per il metal quando le tue giornate sono un misto di noia e disgusto. Per quello uso 'Master Of Puppets', è uno dei suoi tanti modi d'essere: da caposaldo del metal a copertina di Linus per gente come me. 'Kark' no, non può assurgere ad esserlo. 'Kark' non può nemmeno essere paragonato ad altri lavori di vent'anni fa perché la portata storica e contenutistica di un 'Nemesis Divina' (Satyricon) o di un 'Enthrone Darkness Triumphant' (Dimmu Borgir) è ben altra cosa. Al contrario, però, non dovrebbe nemmeno farsi finta di nulla: dalle rarissime interviste rilasciate dai Perished emergeva una sorta di consapevolezza di essere stati battuti, di essere sempre e comunque nelle retrovie. Eterni secondi, se non terzi. E ciò non poteva che farmeli apprezzare. Li ho conosciuti attorno al 2010, su qualche blog russo, il loro non era un nome caldo da anni e girava solo lì. D'altronde quando l'album uscì la mia più grande ambizione era cercare di non avere una parte troppo ridicola nella recita delle elementari. Insomma, nell'anno di pubblicazione venivano fuori assieme a lui 'The Dynamic Gallery Of Thougths' degli ...And Oceans, 'Supreme Immortal Art' degli Abigor, 'Seelenfeuer' dei Lunar Aurora, 'S.U.I.Z.I.D.' dei Bethlehem, 'Nightwing' dei Marduk, 'Vobiscum Satanas' dei Dark Funeral, 'Cruelty And The Beast' dei Cradle of Filth, 'Rapture' degli Impaled Nazarene, 'Destroyer' dei Gorgoroth, 'Blodhemn' degli Enslaved e ancora Naglfar, Svartsyn, Ophtalamia e Nargaroth. Ho citato roba più efferata ed altra più particolare perché i Perished erano al centro delle correnti, erano blackster puri con un anima tastieristica di gran pregio, poi sbocciata in modo ottimale nei progetti postumi. Sinfonici? Sì e no. Oggi non sarebbero considerati tali, vista la mole di iperproduzioni che si suol fare su album di quel genere. Sicuramente non erano e non sono stucchevoli, vicini a quanto fatto dagli Enslaved in 'Vikingligr Veldi'. 'Kark', ascoltato oggi, regge la botta con diversi nomi storici del 1998, ma non tanto da farli diventare nome di culto totale, per cui poter spendere centinaia di euro su Ebay. Il disco si trova, ancora oggi, a circa 10 euro, sia lì che su Discogs nell'edizione originaria della Solistitium Records, che pubblicò e fece promozione pessima ad album di Horna, Behemoth, Geist e Helmeim. Il valore aggiunto della nuova versione ATMF, seppur minimo, è dato da un inedito e dai due pezzi del 7" del 1996, più classici. Il cd è già disponibile, mentre uscirà in vinile in autunno. Per la cronaca i Perished continueranno fino al 2003 con un altro EP ('Grim', evoluzione che riprende addirittura temi di fisarmonica di Astor Piazzolla) e un disco lungo, di cui non conosco nulla se non il nome, 'Seid', sempre disponibile senza grossissimi dissanguamenti di portafogli. Nel frattempo, nei primi anni Duemila, è avvenuto una specie di smembramento non ufficiale. Bruthor, il bassista, è entrato nei Woods of Infinity, con cui ha continuato a sviluppare trame melodiche in un black metal ancora più scarno in alcuni full length lungo il decennio scorso; il batterista Jehmod nei notevoli Wurdulak e nei deathster Bloodthorn, trascurabili, in fin dei conti, come anche i dischi dei Laserguys (death grind) in cui canta un irriconoscibile Bathyr, l'ultimo del 2014. In sostanza i Perished furono una meteora. Non tra le più luminose del firmamento metal, ma di interesse sicuro per chi va oltre i soliti nomi del black.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

16729532 10155212891844925 3954847479024016350 n

HARDSOUNDS FESTIVAL 2017
Traffic Live - Roma

Roma, 13 ottobre 2017. Per quest’anno si è voluto fare le cose in grande per l’organizzazione dell’Hardsounds Festival. Il supporto organizzativo dato da figure quali eRocks Production, MVO Concerti ed Hellfire Booking Agency ha fatto in modo...

Oct 19 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web