You are here: /

PENTAGRAM: First Daze Here (The Vintage Collection)

data

31/08/2016
85


Genere: Doom Hard Blues
Etichetta: Relapse Records
Distro:
Anno: 2002-2016

Se il doom metal è ai livelli attuali, lo si deve anche e soprattutto ai Pentagram. Non dimentichiamo che la band di Bobby Liebling è attiva dal 1971, e anche se attraverso diversi cambi di nome - Macabre e Death Row - ha forgiato assieme ai Black Sabbath le coordinate della musica più lenta e pesante del mondo. Questa compilation, già uscita nel 2002 sempre attraverso la fondamentale Relapse Records, viene ora rieditata e rimasterizzata da Brad Boatright (C.O.C., Forgotten Tomb, Obituary), e pubblicata in versione doppio CD, dove il secondo dischetto contiene il singolo a nome Macabre "Be Forewarned/Lazy Lady" in cui il brano che ha dato il titolo anche al loro album del 1994 è molto più corto e sembra una outtake degli Animals di Eric Burdon, e fornisce una esaustiva carrellata su quello che erano i Pentagram agli inizi, ovvero una band dedita soprattutto ad un hard blues con forti influenze psichedeliche e testi che provavano a staccarsi dalla "season of love" a favore di riferimenti occulti:

"You've entered hell I guess and weren't so cool now Satan makes your rules" da "When The Scream Comes".

In pratica, vengono sviscerati gli anni che vanno dal 1973 al 1976, quando la formazione era completamente diversa da quella "classica" e particolarmente prolifica, grazie anche ad un dettagliato libretto in cui il batterista originale Geof O'Keefe descrive con passione tutto, ma proprio tutto su qui pezzi che hanno costituito l'ossatura sulla quale i Pentagram hanno poi iniziato a pubblicare album tra gli anni Ottanta e Novanta. Addirittura, con sincerità, di "Last Days Here" scrive: "Recorded by: unknown! Really, we don't rememberer!". Questa pubblicazione è accompagnata anche da 'First Daze Here Too', che verrà trattata a parte e serve a chi, per motivi anagrafici o di non semplice reperimento, non abbia mai avuto tra le mani le prime storiche pubblicazioni di Bobby Liebling e soci, ma soprattutto per conoscere dei musicisti e songwriter di caratura superiore: uno su tutti il chitarrista Vincent McAllister, purtroppo deceduto nel 2006 per un tumore, fantasioso quanto schivo sul palco, un valore aggiunto che per quanto Victor Griffin sia bravo ed importante, manca in questi Pentagram attuali. Ci sentiamo di consigliare questi dischetti a tutti i fan del doom, ma non solo, in quanto "quei" Pentagram erano su un altro livello, che non potrà mai più essere raggiunto, ma NON DEVE essere dimenticato!

P.S.: La compilation può essere ascoltata interamente al link di Bandcamp qui di fianco.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dtm

NERVOSA + BURNING WITCHES
Pumpehuset - Copenhagen (Danimarca)

Confesso di avere qualche pregiudizio nei confronti delle band metal totalmente formate da elementi di sesso femminile, e mi scoccia ammetterlo. Ma è un dato di fatto che non avrei mai preso i biglietti per questo concerto se non fosse stato che doveva aver lu...

Sep 24 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web