You are here: /

PACT: THE DRAGON LINEAGE OF SATAN

data

30/03/2012
50


Genere: Black Metal
Etichetta: Moribund Records
Distro:
Anno: 2012

Possibile che ci troviamo davanti ad un debutto ufficiale? Dove sono finiti quei dischi in cui dalla copertina ingenua alle soluzioni stilistiche era tutto ancora relativo e in attesa di definizione? I debutti di quel tipo, in mezzo alla comprensibile derivatività, lasciavano intravedere quale sarebbe stata la prossima mossa della band, oppure quali elementi sarebbero presto stati accantonati. Era una continua scommessa sulla next big thing della tua musica preferita, ti sentivi un navigato talent scout, mentre in realtà eri un ragazzino brufoloso che ancora puzzava di latte. Oggi invece si arriva sempre più spesso al debutto sorretti dalla casa discografica, ma il risultato non è dei migliori. I Pact della Pennsylvania suonano un black metal ortodosso e ancorato fortemente alla scena scandinava della metà degli anni Novanta, con tanta veemenza e tracotanza propria di ogni esordio che si rispetti, velatamente influenzati dagli oscuri signori francesi del black metal. Dietro a velocissimi riff (spesso purtroppo ripetitivi) si sente la minima voglia di decomporre la materia e riassemblarla in modo dissonante, come fanno Deathspell Omega e Blut Aus Nord (la melodia di "Ascension From The Fall" ne è una pallida imitazione). La voce monocorde si assesta su un timbro acido e abbastanza intellegibile (in pieno stile Abbath), in alcuni punti leggermente filtrata e in altri molto più riusciti in growl. Interminabile e violento all'eccesso, porta subito alla noia, benchè durante i primi ascolti si riesca a creare una certa atmosfera di familiare misantropia. Se fosse stato un demo, o un Ep avrebbe avuto un trattamento diverso. Ma con la concorrenza spietata che c'è in giro questo album verrà presto dimenticato.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web