You are here: /

ONI: Ironshore

data

29/12/2016
70


Genere: Progressive Extreme Metal
Etichetta: Metal Blade Records
Distro:
Anno: 2016

Sulla pancia di ognuno pesano tutti i chili di cibo del periodo natalizio: chi sentiva il bisogno di qualcosa di molto tecnico ed estremo? Non vedo mani alzate, anzi, solo sguardi che fuggono per terra. Ebbene, ricredetevi con me. Gli Oni non sono esattamente un gruppo prevedibile o catalogabile in modo pacifico. Loro stessi parlano di progressive metal e ad onor del vero le sventagliate melodiche sono notevoli ("Thrive", ma le chitarre soliste non sono proprio originalissime). 'Ironshore' è pieno di roba, come quel paninozzo da quindici euro che a guardarlo da lontano pensi che neanche per un miracolo possa scenderti nello stomaco, e invece, addentandolo, cerca di conquistarti con odori e sapori della più varia provenienza, che in questo caso si sostanziano in riff a spazzola djent, ritmiche sempre stortigliate e in controtempo, passaggi metalcore e con voci miste che sembrano scippate ai Trivium, il tutto condito da deliziose scappatelle nel concitato math dei Protest The Hero. Il suono con cui si apre l'album è francamente spiazzante, da qualche parte si parla di -udite bene- xylosynth e in effetti sembra di aver piazzato a tutto volume qualche musichina 8-bit, come quella del Tetris. Un espediente molto nerd che viene ripreso in diversi punti e riascoltandolo non fa che confermare la audacia di questa band. Progressivo sicuramente, che sia precisamente death metal tecnico possiamo anche discuterne, in proporzione forse ce n'è ancora meno che nei Black Crown Initiate dell'ultimo album. La produzione è sorprendentemente buona per la macedonia musicale proposta, ma non spazza mai del tutto il sentore che qua e là ci possa essere stato qualche taglia e cuci. Degna di nota è la presenza di Randy Blythe dei Lamb of God come ospite al microfono di un pezzo e addirittura nella scrittura di alcuni brani, fatto che ribadisce la natura non standard degli Oni, che si pongono nettamente come prosecutori - appena all'inizio della propria strada - di quel particolare filone portato avanti dai The Human Abstract, sciolti oramai da diversi anni, e di cui a buon diritto sembrano una versione potenziata e aggiornata, sebbene ancora non altrettanto sconvolgente.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Col

CULT OF LUNA + BRUTUS + A.A. WILLIAMS
Alcatraz - Milano

Sarebbe stato a dir poco entusiasmante poter assistere ad un live dei Cult of Luna assieme a Julie Christmas, i quali hanno costruito insieme quel gioiello che è stato l’album ‘Mariner’. Purtroppo, questa collaborazione si è tradotta i...

Dec 6 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web