You are here: /

NUMENOREAN: Home

data

21/07/2016
65


Genere: Post Black Metal
Etichetta: Season of Mist
Distro:
Anno: 2016

Una delle cose belle dello scrivere recensioni è che si fanno tanti collegamenti. Anzi, diciamo la verità: si diventa pettegoli. "Ah, ma sai dove suona quello? Non ci crederai mai! Nel gruppo della fidanzata di suo fratello". Cose così, per dire. A volte i recensori sono delle comari, niente di più, niente di meno. Tornando a noi. Non solo nei Numenorean è presente uno dei Raw (provenienza identica, Calgary), ma è della partita anche il batterista degli Alder, autori di un grossissimo post metal sporcato di black all'inizio di quest'anno intitolato 'Sun Worshipper'. A loro volta gli Alder non sono nient'altro che la nuova incarnazione dei Moradin, che invece hanno pubblicato il loro unico full length nel 2011, stavolta con influenze folk. Viene spontaneo fare confronti. 'Sun Worshipper' potevi ascoltarlo sei volte di fila e non stancarti, il qui presente esordio dei Numenorean ha i tratti tipici di un gruppo dalle buone potenzialità, che potrebbero tanto esplodere quanto implodere rovinosamente. Andare accanto ai Ghost Bath o rimanere nel limbo delle buone band: il passo è breve. La ricetta è abbastanza semplice e prevede una consistente dose di Deafheaven, una attenzione maggiore ai frammenti atmosferici e puliti e tanto trasporto emotivo. È comprensibile il sapore acerbo della parte centrale di "Devour", che si protrae davvero troppo per le lunghe con un riff che tutti gli aspiranti musicisti di post black hanno suonato nelle loro demo. A proposito di demo, i Numenorean ne hanno fatta una nel 2014 e rispetto ad allora si sono aggiunti musicisti molto validi che hanno rimpolpato molto bene le fila della band, con buona perizia tecnica e ritmi non banali. Come originalità complessiva e ricerca del sound ho apprezzato di più i Dispersion, che però avevano altri limiti, in particolare di atmosfera e idee meno chiare. I canadesi non strafanno, si concentrano su quanto è nelle loro capacità. L'impatto c'è, ma cala con gli ascolti. Tipico è anche il tema dei testi. La casa di cui si parla non è un luogo fisico. A casa ci si può sentire anche se si è sempre in viaggio, ma non in queste cinque tracce, che mirano sempre e solo alla morte come punto di arrivo e di quiete. 'Home' è il suono che si sprigiona nella tua mente quando il medico legale comunica che quella sul lettino metallico dell'obitorio è proprio la tua figlioletta.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Eoe

EAST OF ELI ft. CHYLER LEIGH
Traffic Live Club - Roma

Nel giugno 2017 avevamo avuto il piacere di assistere al primo concerto in Italia di East Of Eli (aka Nathan West) con la partecipazione di Chyler Leigh (Alex Denvers in Supergirl). Un anno dopo, il ritorno a Roma per EoeXtour

Jun 15 2018