You are here: /

NAPALM DEATH: Apex Predator - Easy Meat

data

30/01/2015
80


Genere: Grindcore
Etichetta: Century Media Records
Distro:
Anno: 2015

Nella vita ci sono delle gerarchie da rispettare. L'uscita di un nuovo disco dei Napalm Death è sicuramente un avvenimento che si pone molto in alto, anche tenendo in considerazione non la portata storia indiscutibile, bensì solamente il peso che un gruppo del genere può avere nel metal di oggi. Insomma, non tiriamo fuori i loro seminali esordi, stavolta, né le contaminazioni anni Novanta, altrimenti vincono in partenza. Pensiamo ai lavori più recenti, quelli che in quindici anni ne potevano fare uscire anche la metà, tanto il mondo sarebbe andato avanti lo stesso... Eppure il grind sarebbe stato molto più povero. I Cretin (band che adoriamo) non avrebbe avuto il suo serbatoio principale di idee. Non avremmo avuto -fino alla reunion recente dei Carcass- nessun padre del grindcore in giro a propagarlo per il mondo con tantissimi concerti. Tutto questo popò di introduzione per dire che il quindicesimo album in studio dei Napalm Death è importante solo relativamente per la loro carriera, ma lo è tanto per noi che lo aspettavamo come un'ostia alla fine della messa. Lo fanno meglio di tutti gli altri, poco da fare. E poco importa se non sperimentano, per quello ci stavano i Brutal Truth. Uno dei meriti della band inglese è quello di aver sdoganato nella massa metallara gli umori degli Swans, grazie a progressive intrusioni sempre riuscite. L'altro è l'integrità assoluta sia musicale che concettuale, infatti il titolo indica l'uomo come il predatore assoluto, che ammazza quelli che nella catena alimentare sono più in basso di lui per continuare a preservare il proprio potere. Riferimento voluto al disastro dello sweatshop in Bangladesh del 2013, in cui morirono oltre mille persone. Amarezza, innanziutto, ma poi ribellione. Canzoni che nonostante l'esperienza infinita suonano sempre bestiali, carnali, da spararsi nelle orecchie mille volte di fila. Produce Russ Russel, che da quindici anni definisce il sound dei Napalm Death. Come al solito, siamo in una botte di ferro e poi scaraventati da un dirupo scosceso.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Tangerine dream new line up

TANGERINE DREAM
Auditorium San Domenico - Foligno (PG)

Nell’ambito della rassegna 'Dancity' (come chiarisce il titolo stesso perlopiù votata alla musica dance), arrivata alla 12° edizione, il giorno 24 agosto abbiamo scoperto una cittadina di raggiante bellezza, vitale, piena di locali e di gente...

Oct 16 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web