You are here: /

MUNICIPAL WASTE: Slime And Punishment

data

09/07/2017
75


Genere: Crossover Thrash
Etichetta: Nuclear Blast
Distro:
Anno: 2017

In un modo o nell'altro la nostalgia ci fotte sempre. Prendiamo i Municipal Waste: lo scatenato 'The Art Of Partying', che quest'anno spegne dieci candeline, è davvero il loro album migliore o siamo influenzati dal contesto? Il mio è di quelli felici, all'epoca ero nel pieno delle scuole superiori, grandi scoperte, tanto presente e no future for me, come dicevano i Sex Pistols. Entusiasmo a mille, nonostante i più maturi dicessero che in sostanza erano un clone di D.R.I., S.O.D. e in misura minore Suicidal Tendencies. Per me la differenza la faceva Dave Witte, il divino batterista di un sacco di progetti tra cui Discordance Axxis e Burnt By The Sun, che in un universo parallelo avrebbero avuto ben altro riscontro di pubblico (ma attenzione al fresco esordio dei River Black che si pone come continuazione dei BBTS, con tre loro membri). Ma torniamo alla nettezza urbana: come per i Gama Bomb era subito simpatia gratuita tramite mutanti, mostri, feste senza fine, prestazioni live a dir poco atletiche e imprevedibili, anche se 'The Fatal Feast' non credo di averlo ascoltato per intero più di due volte di fila, un po' mi ero allontanato dal genere, un po' mancava la capacità di andare oltre i propri vecchi brani, diventando molto prevedibili e piatti. E poi diamine... durava ben trentasette minuti! Cinque anni da allora sono un'era geologica che si riempie subito se consideriamo che in questo lasso di tempo sono usciti tre lavori degli Iron Reagan, senza considerare un altro paio di cose più heavy/speed coi vari progetti Bat e Volture, in cui sono coinvolti vari membri. Con Nick Poulos, ex Cannabis Corpse, alla seconda chitarra, i Nostri tornano riversando il loro carico di scorie nucleari ed è un ritorno ai loro album Earache ('The Art of Partying' e 'Hazardous Mutation') come velocità e intenti. È inaspettatamente più fresco e dinamico, rabbioso e affilato come da manuale. La produzione è fantastica, perfettamente im equilibrio tutti gli strumenti, e un invasato Tony Foresta a officiare la cerimonia dell'headbanging folle. Assomigliare alle prova migliori dei MW è allo stesso tempo il punto di forza e il limite principale di 'Slime And Punishment', a seconda della prospettiva da cui lo si ascolta. Che piaccia o no, sono gruppi come questo i big del thrash/hardcore di questi anni. Gli anti-Vektor per eccellenza, con i pregi e i difetti dell'esserlo. "Sick riff compositions and mass graves of beer / Leaves a harsh decimation of thousands of ears / Step aside / For you've been warned" (da "Shrednecks")

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Brutal ass sez

BRUTAL ASSAULT FESTIVAL 2017
Josefov Fortress - Jaromer (CZ)

Due anni fa il MetalCamp in Slovenia, quest'anno il Brutal Assault, praticamente i due festival più a misura di fan disponibili sul mercato europeo. Troppo grandi e dispersivi i rinomati Hellfest e Wacken, troppo lontani quelli scandinavi, nell'impon...

Sep 18 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web