You are here: /

MONTE PITTMAN: The Power Of Three

data

26/01/2014
79


Genere: Heavy Thrash Metal
Etichetta: Metal Blade Records
Distro:
Anno: 2014

Monte Pittman è un business man, sa promuoversi e vendersi molto bene. Da insegnante di chitarra di Guy Richie a chitarrista di Madonna in breve tempo, poi qualche disco con i Prong ed album solisti. Celebre l'episodio in cui la popstar in un concerto ha deciso di infilare in coda a un suo brano il riff di "A New Level" dei Pantera, il tutto grazie a Monte. Dicevamo che se suona con la Ciccone per sopravvivere, ci sono i dischi in cui è lui protagonista a darci il miglior saggio della sua bravura. Al terzo full lenght, il Nostro si fa produrre ancora da Flemming Rasmussen e il risultato è veramente ottimo. 'The Power Of Three' si mangia gli album degli Annihilator più recenti, mettendo la chitarra al centro del palcoscenico (lo si capisce dall'inizio acustico e insistito della opener), ma non rifugiandosi dietro a un genere, bensì spaziando in piena libertà tra heavy metal, thrash e rock. Il texano ha anche una voce vagamente alla Ozzy, che sta molto bene con il contorno di riffoni rocciosissimi e articolati, in quantità straordinaria. Ogni brano ha un suo carattere, sia quelli più brevi e immediati (la deliziosa "Everything's Undone" che fa andare in brodo di giuggiole con quel sintetizzatore accennato nel ritornello, molto alla Foo Fighters), sia le poderose cavalcate da sei minuti e passa in cui si rincorrono Black Sabbath e Metallica (la doppietta di apertura, assolutamente micidiale). Ulteriori riferimenti sono anche Pantera (il riff di "Blood Hungry Thirst" sembra volerli tributare di proposito, così come il refrain di "Away From Here") e Alice In Chains ("End Of The World"). Qualche calo di ispirazione lo riscontriamo nelle prolissità di "Missing", ma Mr Pittman è uno che fa parlare la chitarra e "All Is Fair In Love And War" ne è la prova: oltre dieci minuti di stream of consciousness, in compagnia di Alex Skolnick, in cui addirittura si arriva ad una sezione di death metal (con la gentile partecipazione di Chris Barnes).

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Omsez

OM
Circolo Magnolia - Segrate (MI)

Esperienze mentali e sensoriali. Questo è ciò che si appresta ad affrontare quando si ascolta un album qualsiasi degli Om, la creatura che Al Cisneros ha creato dopo la prima parte dell’esperienza musicale e discografica con gli Sleep, e che &egra...

Aug 20 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web