You are here: /

MIASMAL: TIdes Of Omniscence

data

23/03/2016
60


Genere: Death Metal
Etichetta: Century Media Records
Distro:
Anno: 2016

Dopo diversi anni a recensire, vedere gruppi nascere, crescere e morire, abbiamo capito che prima o poi il sacro fuoco del metal inevitabilmente finisce e i musicisti arrivano a ripetersi per la paura del grande vuoto da riempire senza la musica. Il comandamento sembra essere quello di sparare subito le proprie cartucce: primo disco bello, poi si raschia il fondo del barile e infine ci si mangia lo stesso barile. Per i Miasmal il sogno era durato ben due uscite: l'omonimo e 'Cursed Redeemer' erano gradevolissimi esempi del death svedese che non si ferma solo agli Entombed, ma va a pescare frequentemente dai cugini americani come Autopsy o anche qualcosa di più brutale. L'atmosfera che si respirava era esemplare, molto più vera di quelle di Interment o Entrails, per dire. 'Tides of Omniscence' ripulisce tanto in sede di registrazione, tutto diventa pulitissimo e il growl troppo evidente e monocorde non aiuta per niente. Si respira aria di thrash in diverse canzoni, gli arpeggi sinistri dei mid tempo sono molto banali e per le prime emozioni bisogna aspettare "Keys To Eternity", dal gusto melodico non indifferente e decisamente più varia del resto. Si scimmiottano come mai prima d'ora i capolavori di 'Clandestine' e 'Wolverine Blues' e il risultato non è proprio quello che volevamo. Tutto è troppo ordinato, asettico e prevedibile. Si salvano gli assoli che cercano di dare una marcia in più al cd, ma le idee sono poche stavolta e arrivare alla fine è davvero difficile, a meno che non si faccia un uso sapiente del tasto skip, che fa risparmiare all'ascoltatore diversi sbadigli. Ecco, spostarsi dal suono di Stoccolma a quello di Gotheborg non è stata una cattiva idea ("Dark Waters"), magari bisogna ripartire da lì. Peccato che sia andata a finire così, con un gruppo validissimo che punta tutto sui propri album in studio, rimasto vittima della routine e di un sound inaspettatamente inappropriato.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

16729532 10155212891844925 3954847479024016350 n

HARDSOUNDS FESTIVAL 2017
Traffic Live - Roma

Roma, 13 ottobre 2017. Per quest’anno si è voluto fare le cose in grande per l’organizzazione dell’Hardsounds Festival. Il supporto organizzativo dato da figure quali eRocks Production, MVO Concerti ed Hellfire Booking Agency ha fatto in modo...

Oct 19 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web