You are here: /

METAL INQUISITOR: ULTIMA RATIO REGIS

data

18/03/2014
75


Genere: Heavy Metal
Etichetta: Massacre Records
Distro:
Anno: 2014

Quando ci si trova di fronte a band come i Metal Inquisitor ed al loro quarto album in studio, ci si para di fronte un bivio, da una parte si vorrebbe usare il dischetto come fresbee, vista l'ortodossia e l'immobilità creativa dimostrata in questi quarantaquattro minuti, dall'altra salta fuori il vecchio metalhead che dai tempi dei brufoli, si spacca il capocollo a furia di scuoterselo. E allora cosa fare? Va bene, non sarà un disco epocale, ma ci sentiamo di salvarlo dalla nostra furia per via della sua continua citazione di capisaldi quali Metal Church, primi Metallica e Black Sabbath periodo Dio/Martin, anche se all'inizio sopratutto nell'approccio vocale si parava il fastidioso fantasma della voce stridula del primo Gerrit Mutz - adesso miglioratissimo - dei Sacred Stee, col procedere di "Confession Saves Blood" salgono le emozioni provocate da un metal mai power, ma sempre teso come i grandi di cui sopra hanno insegnato ed allora lasciamoci coinvolgere dall'ottima "Burn Them All" dove sembra di risentire il povero David Wayne, dalla maestosità "sabbathica" di "Black Desert Demon", dalla four horsemen oriented "Self Denial", dal gusto ottantiano di "Servant Of State" e dalla grandeur dell'atipica chiusura affidata a "Second Peace Of Thorn". D'accordo, c'è qualche passaggio a vuoto, come nella fin troppo teutonica "Bounded Surface", ma i calci in faccia tirati da "Call The Banners", non ce li dimenticheremo facilmente! Copertina che già dice tutto, quando si dice che la confezione rispecchia il prodotto, 'Ultima Ratio Regis' ne è la prova lampante; quando avremo finito di dimenare il capoccione ormai canuto, ci sentiremo come ai bei tempi, con buona pace della sperimentazione, stavolta il cuore ha prevalso, up the hammers!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web