You are here: /

MAELSTROM: 3725

data

05/12/2013
65


Genere: Post Rock
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2013

Primo full length per i Maelstrom, reduci da una coppia di EP generalmente ben accolti lo scorso anno. Valsecchi smussa diverse asperità del post rock di cui si fa portatore e dà alle stampe '3725', che sembra più coraggioso dei suoi predecessori, a partire dalla prima canzone in scaletta. Aprire con una cover è una scelta alquanto inusuale, ma a ragion veduta si tratta di una ottima "introduzione" al mood del disco, David Bowie ha dato numerosi spunti affinché poi si potessero creare certe atmosfere, come quelle del genere suonato dalla band toscana. Subito si cerca di dissipare il mood di "Space Oddity" con un brano dalle chitarre in ottima evidenza, soprattutto quelle distorte, andando a fare di "Hymn To Life, Ode To Death" quello che più si avvicina al metal, con accenni al prog. Preferiamo comunque i momenti in cui l'aria è più limpida ("As High As The Kite Can Fly" su tutte), ma appoggiamo la scelta di appoggiarsi a parole soprattutto recitate, non abusando di un cantato melodico che sarebbe stato controproducente se inserito in ogni dove. Così invece il contrasto tra declamazione, leggermente filtrata, e apertura cristallina (molto simile a quanto abbiamo sentito dal cantante degli In Tormentata Quiete). Le emozioni trasmesse sono smorzate da uno stile ancora non del tutto fluido, soprattutto a causa della batteria programmata e senza cuore che frantuma gli sforzi fatti per tessere melodie delicate dalle chitarre: il brano finale è troppo vicino alla fase "demo" dei Maelstrom per poter essere incluso impunemente in un debutto vero e proprio. Il voto finale tiene conto proprio di questo bipolarismo tra forma (da migliorare) e sostanza (convincente): bisogna continuare a lavorare sul primo aspetto, magari formando un vero e proprio gruppo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web