You are here: /

MACBETH: NEO GOTHIC PROPAGANDA

data

19/02/2014
85


Genere: Gothic Metal
Etichetta: Dragonheart
Distro: Audioglobe
Anno: 2014

Quando è arrivato il promo dei Macbeth nostrani, la domanda è sorta spontanea: come mai tutti questi anni di attesa - ben sette - tra il precedente 'Superangelic Hate Bringers' e questo nuovo disco? La band a quanto sembra ha avuto dei problemi personali sui quali ci facciamo volentieri gli affari nostri, e nel frattempo Morena e Fabrizio sono convolati a nozze, quindi, qualcosa è successo in casa Macbeth, sopratutto la band ha avuto tutto il tempo di focalizzare meglio la stesura dell'album che in effetti, a parere di chi scrive, risulta essere la prova più convincente fin dai tempi dell'ottimo 'Vanitas'. Se 'Malae Artes' soffriva di una produzione non equilibrata e di un songwriting discontinuo, e 'Superangelic Hate Bringers' aveva i pezzi, ma non la grinta necessaria, qui viene spazzato via tutto, come se i Macbeth avessero voluto esorcizzare i fantasmi che li hanno fermati in questi anni, non ultimo l'intervento della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici italiana che ha bloccato l'uso della cover che rappresentava l'interno dell'Abbazia di S.Galgano invaso dai corvi con un grammofono sul pavimento, fa niente se poi il gruppo pop per eccellenza italiano, i Pooh, ci ha addirittura girato un video. Siamo alle solite, ma questa non è la sede per commentare queste scelte cervellotiche. Dicevamo che la band ha voluto sfogare la sua rabbia, la sua repressione, il fatto di essere consapevoli di avere tra le mani un gran disco e di non poterlo pubblicare e lo ha fatto nel migliore dei modi, aspettando che le acque si calmassero, rifinendo gli ultimi dettagli, inasprendo il sound fino a farlo sembrare quello primordiale, lasciando la sola Morena a fare la parte angelica in mezzo ad un discreto assalto metallico, ed il risultato è nelle orecchie di tutti! Mai opener fu più azzeccata, "Scent Of Winter", scelta anche come primo video è accattivante e trascinante al tempo stesso, "Slow Motion Tragedies" comincia la serie dei brani più aggressivi, anche se la successiva "Void Of Light" risulta più lineare; interessante "Last Night In Shanghai", dove certi orientalismi si fondono con i ripetuti growl di Andreas, mentre "I Don't Care Of Being Just Like You" contiene ariosi rallentamenti ed improvvisi break. Ma è in "Empire's Fall" che i nostri si sfogano, pezzo breve, violento, al limite del death con un'assolo da urlo! Ritornare a pezzi più lineari dopo questo è un pò come passare alla calma dopo la tempesta, anche se il tempo si è irrimediabilmente guastato, quindi dopo l'orecchiabile "Dogma" e la lenta ed atmosferica "Opaque", c'è tempo per altre due saette quali la cadenzata e potente "Little Spark" e la quadrata e trascinante "The Archetype" che chiude con un'altro ottimo assolo di Max Montagano. Non inganni il fatto di non aver parlato molto di Morena, in questo disco viene lasciato ancor più spazio alla bella e brava singer, che fa appunto da contraltare alla furia di Andreas ed anche all'incedere granitico del marito Fabrizio e del basso pulsante di Sem; non fatevi coinvolgere da chi li ha sempre etichettati come i fratellini poveri dei Lacuna Coil perchè secondo noi c'è più ispirazione e grinta in 'Neo Gothic Propaganda' che in tutti gli ultimi dischi dei finora più fortunati concittadini, ma la "Propaganda" é appena iniziata...

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Tangerine dream new line up

TANGERINE DREAM
Auditorium San Domenico - Foligno (PG)

Nell’ambito della rassegna 'Dancity' (come chiarisce il titolo stesso perlopiù votata alla musica dance), arrivata alla 12° edizione, il giorno 24 agosto abbiamo scoperto una cittadina di raggiante bellezza, vitale, piena di locali e di gente...

Oct 16 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web