You are here: /

LED ASTRAY: Decades Of Addiction

data

17/12/2012
50


Genere: Deathcore
Etichetta: Massacre Records
Distro:
Anno: 2012

La Massacre crede di avere a che fare con dei mentecatti: solo così si spiega la dicitura "modern death metal" alla voce del genere suonato dai Led Astray. I tempi sono ormai maturi da un pezzo, amettiamo pacificamente che il cosiddetto "deathcore" (perchè di questo si tratta) è arrivato anche presso l'etichetta tedesca. Nulla toglie che ci siano buone band che suonano quel genere, anzi. Purtroppo, alla prova del secondo disco, il sestetto non mette sul piatto idee che possano giustificare qualsivoglia acquisto di merch o cd. Già la copertina è di rara bruttezza, in stile fumettoso e ricalcante in malo modo clichè della nuova scena -core. Il resto supera l'artwork, ma non è che ci volesse molto. Insomma, canzoni come quelle contenute in 'Decades Of Addiction' fanno la gioia dei tanti ragazzini frangettati in giro per il mondo, perennemente alla ricerca del breakdown di turno ed in alternativa lanciate in blast beat, con brevi punti di velocità media che rasentano il ridicolo. La causa? Chitarre letteralmente di cartapesta, diversi gradini dietro la media come costruzione dei riff, che non costruiscono il proverbiale "muro" del deathcore, ma si accavallano e risultano quasi legnose e leggerine. Il grande idolo dei Led Astray sono i Black Dahlia Murder. La verità è che quando ci si avvicina alla particolare mistura del gruppo americano, si sentono progressi, soprattutto nella seconda metà del cd, ma allo stesso tempo la mancanza di personalità è evidente. Inutile la presenza dei due cantanti, visto che in nessun momento sono entrambi decisivi. Qualcosa sembra andare per il verso giusto nei frangenti meno plastificati, come la voce femminile in "Rise Of An Angel", oppure la conclusione del pezzo finale che fa molta atmosfera. I sei dovrebbero pensare di movimentare maggiormente la propria musica con questi espedienti, magari. Ci chiediamo come le label scelgono i gruppi da produrre, visto che i qui presenti Led Astray sono totalmente interscambiabili con miriadi di altre band.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Omsez

OM
Circolo Magnolia - Segrate (MI)

Esperienze mentali e sensoriali. Questo è ciò che si appresta ad affrontare quando si ascolta un album qualsiasi degli Om, la creatura che Al Cisneros ha creato dopo la prima parte dell’esperienza musicale e discografica con gli Sleep, e che &egra...

Aug 20 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web