You are here: /

LEATHERWOLF: UNCHAINED LIVE

data

29/01/2014
75


Genere: Heavy Metal
Etichetta: NIL8 Records
Distro:
Anno: 2013

Continua la serie dei ritorni più o meno eccellenti, così anche i Leatherwolf - o perlomeno quel che ne è rimasto, dato che solo due su cinque fanno parte della formazione originale - ritornano a farsi sentire dopo la reunion del 1999 e la girandola di cantanti tra i quali Jeff Martin dei Racer X e Wade Black, ex Crimson Glory e Seven Witches, ora con l'ennesimo ritorno di Michael Olivieri e il cambio completo di chitarristi e bassista, la band pubblica questo live album che nell'era del video digitale sa un pò di anacronistico, tra l'altro viene quasi completamente ignorato 'World Asylum', l'album del 2006 ripubblicato l'anno dopo con le vocals di Olivieri e reintitolato 'New World Asylum'. Dieci brani, di cui uno ri-registrato in studio, per poco più di quaranta minuti di us metal con una forte componente melodica, quella che caratterizzava 'Street Ready' del 1989, il quale risulta essere l'album più saccheggiato in questo live, con quattro estratti e il già citato remake in studio di "Black Night", poi due brani a testa per 'Leatherwolf' e 'Leatherwolf II'. Nulla si aggiunge a ciò che i Leatherwolf hanno sempre fatto, i pezzi risultano però essere più grintosi rispetto agli originali, la voce di Michael Olivieri regge bene il passare del tempo e alterna la grinta con la melodia, oltre a creare un muro sonoro grazie alla sua terza chitarra, che tra l'altro è una caratteristica che i Leatherwolf hanno da molto prima che ci arrivassero gli Iron Maiden, Dean Roberts - unico membro ad esserci dall'inizio - pesta tecnicamente, mentre i nuovi arrivati danno una spolverata alla patina zuccherina che rivestiva sopratutto i pezzi del già citato 'Street Ready', grazie anche al sapiente lavoro di produzione e mixing da parte di Roy Z. Una cosa sola fa storcere un pò il naso, cioè il "gonfiaggio" della partecipazione del pubblico, un pò pacchiano, ma questo non toglie nulla al valore della band, che dal vivo si dimostra uno schiacciasassi ed è questo che si chiede ad una metal band che si rispetti, bentornati!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aromysez

ARMORY
Plan B - Malmö

Con le restrizioni causa Covid-19 che si inaspriscono (niente alcool dopo le 22 e numero massimo di partecipanti ridotto all'indomani dell'evento da 50 a 8), questo in esame potrebbe essere stato l'ultimo appuntamento del genere per chissà quanto t...

Nov 26 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web