You are here: /

INTRONAUT: The Direction Of Last Things

data

19/11/2015
82


Genere: Progressive Metal
Etichetta: Century Media Records
Distro:
Anno: 2015

Basta utilizzate etichette alla moda come sludge metal o post metal: stavolta gli Intronaut hanno fatto il grande passo verso il prog, liberandosi da vincoli più o meno consistenti che in passato cercava di trattenerli e renderli più hipster-friendly. Una cosa simile hanno fatto i Between The Buried And Me, rispetto ad altri generi, ma con risultati analoghi, sia per la qualità altissima emersa da 'Coma Eclipse' sia per la finalità raggiunta: la piena libertà. Non sappiamo se gli stessi Intronaut avrebbero pensato di arrivare a questi livelli, nel lontano 2006, quando 'Void' era già una bella gatta da pelare per gli ascoltatori di musica pesante. Parafrasando il titolo di questo quinto album, la direzione che hanno preso le ultime cose è davvero molto avvincente e ancora più interessante. Quanto previsto in piccole dosi con la svolta di 'Valley Of Smoke' è finalmente sviluppato. Il modo in cui il cantato aggredisce e poi accarezza, voci urlate e poi delicate, ricorda il modus operandi dei Cynic. Le commistioni sono meno nette, giusto in pochi punti i The Ocean si fanno sentire come influenza. I giochetti ritmici, i controtempi esagerati e le tarantole impazzite sulle corde di chitarra sono puro prog, tipo "Digital Gerrymandering" che con qualche dettaglio suonato e cantato in modo diverso verrebbe associata ai Dream Theater. Profonde caverne sono scavate da inquietudini che i Tool conoscono molto bene, mentre complessi intrecci post metallici e in continua evoluzione fanno riemergere gli Intronaut alla luce. Che poi è una luce nerissima, se pensiamo alla titletrack, in cui l'arpeggio alla Opeth di 'Damnation', che sembra conclusivo, a un certo punto esplode in mille frammenti djent (questi ultimi presenti anche con 'Habitual Levitations' del 2013). Troviamo il pelo nell'uovo: il cantato è pulito non è molto incisivo e rispetto ai dischi che lo precedono, 'The Direction Of Last Things' è ancor meno immediato. Se si riesce ad entrare nella giusta ottica, e cioè di band moderna e in continuo movimento tra generi, potrebbe essere uno dei dischi dell'anno.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Alossez

ALOS
Freakout Club - Bologna

Alos, creatura di luce nuova che si dipana nell’emotività di chi la guarda, la scruta, l’osserva e ne ascolta gli strascichi, il respiro, il suono che ne ingloba lo spazio circostante. Un nuovo progetto, 'The Chaos Awakening', che ritengo d...

Dec 6 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web