You are here: /

INTER ARMA: Paradise Gallows

data

21/06/2016
72


Genere: Blackened Sludge, Post Metal
Etichetta: Relapse Records
Distro:
Anno: 2016

Oggi se non definisci il genere della tua musica anteponendo il termine "post" e posponendo quello "core" non sei nessuno. Gli Inter Arma l'hanno capito e ci giocano in modo più o meno consapevole, accalappiando sia coloro che seguono la scena relapsiana come fosse la bibbia, sia tutti gli altri - compresi noi di HS - che non possiamo tralasciare di vagliare e eventualmente consigliare prodotti coraggiosi e ambiziosi come questo. In un'intervista online uscì fuori una definizione, non perfettamente calzante a dire il vero, ma pregevole come intento, degli Inter Arma come i Godspeed You Black Emperor del metal. Ecco, il sapersi allargare e toccare varie corde musicali quasi in contemporanea è un punto in comune. Mai come in passato ci sono passaggi in cui sembra che i Mastodon di 'Remission' si siano messi a suonare 'Crack The Skye', sempre dei Mastodon, trapiantati in un contesto dominato dai Neurosis. La differenza che passa rispetto al maestoso 'Sky Burial' riguarda la ripetizione di alcuni passaggi e la minore agilità nel cambiare il genere da un punto all'altro. Anzi, i brani-monstre sono tra i più pesanti mai composti da questi ragazzi di Richmond, VA, (che non è Varese, ma lo Stato della Virginia) e tengono ben lontani i gustosi fantasmi psichedelici che avevano animato il debutto 'Sundown'. E questa è una pecca non da poco. Insomma, spesso gli stacchi sono necessitati, avvengono giusto un attimo prima (o peggio, un attimo dopo) che sopraggiunga la noia del "suonarsi addosso" e secondo un filo conduttore noto solo ai musicisti. È un album più duro nel suo complesso, la traccia "An Archer In The Emptiness" contiene bordate death metal, ad esempio. Per questo è ancora più difficile da assimilare. C'è gente -come il sottoscritto- che aveva accantonato il predecessore in preda alla confusione, ma ora è imprescindibile nei viaggi mentali al suon di post... Oh, andiamo, queste classificazioni fanno schifo. Accadrà probabilmente la stessa cosa anche con 'Paradise Gallows', lasciarlo stagionare è la cosa più saggia da fare. Gli Inter Arma stavolta non infrangono barriere o demoliscono i confini del metal ancora più in là solamente perché lo hanno già fatto fin troppo bene in passato e oggi si "limitano" a una marcia trionfale sulle loro macerie, fagocitandole senza ritegno e espandendosi a macchia d'olio su tutta la durata del disco. Per alcuni 'Paradise Gallows' sarà logorroico, per altri sarà essenzialmente un incessante e torbido esempio di metal senza alcun rispetto per le aspettative o per la forma-canzone. P.S. Questa è la recensione moderata e "centrista", salvata dal macero dopo aver cestinato altre due bozze di testi, l'uno troppo critico e l'altro eccessivamente entusiasta.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web