You are here: /

INFERNAL ANGELS: PESTILENTIA

data

13/01/2015
73


Genere: Black metal
Etichetta: SG Records
Distro:
Anno: 2014

Gli Infernal Angels devono recuperare il terreno perduto, dopo l'ep 'Dominus Silentii' e il primo full lenght 'Shining Evil Light', il futuro sembrava sorridere alla band lucana, ma continui cambi di line up e conseguenti scelte raffazzonate portarono al tonfo di 'Midwinter Blood', quindi cosa restava al buon Xes, vocalist ed unico membro originale rimasto? L'ennesimo rimpasto in formazione, sperando quantomeno di raddrizzare il tiro; ci sarà riuscito? Beh, in buona parte si può dire di sì, 'Pestilentia' non fa prigionieri e partendo da un black metal senza compromessi, aggiunge qualche componente death a rendere il tutto ancora più feroce ed annichilisce dal primo vero brano, ovvero la title track - "1347" è un'intro - un'assalto all'arma bianca che ricorda i Marduk periodo 'Nightwing'/'Panzer Division Marduk', ma con un'approccio vocale diverso più vicino al growl death primordiale, qualcosa che sta a metà strada tra Kam Lee dei Massacre e Jeff becerra dei Possessed. Detto così può sembrare un disco fenomenale, ma come detto prima, qualche riserva rimane sul songwriting, che dopo tre sberloni come la suddetta title track, la susseguente "Blood Is Life" e la trascinantissima "Domina Nigra", parte sulle montagne russe, scendendo nell'anonimato di "In The Darkness" e nell'indolenza di "Carpathians", risalendo poi con le conclusive più death-oriented "Cold Fog Rises" - altro grande pezzo, a dir poco squassante - , "Thorns Crown" e "A Night Of Unholy Soul", dove il drumming si fa meno ossessivo e più terremotante; un'altra cosa è da sottolineare, come si è capito, l'argomento centrale è quello della peste nera che decimò l'Europa tra il 1347 - appunto - ed il 1353 e l'album ne ripercorre la sua storia temporale, con la violenta diffusione iniziale, la tremenda ecatombe centrale e la sulfurea fine. Anche altre band hanno trattato questo argomento, ma mai nessuna era riuscita a descriverlo in musica meglio degli Infernal Angels.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aromysez

ARMORY
Plan B - Malmö

Con le restrizioni causa Covid-19 che si inaspriscono (niente alcool dopo le 22 e numero massimo di partecipanti ridotto all'indomani dell'evento da 50 a 8), questo in esame potrebbe essere stato l'ultimo appuntamento del genere per chissà quanto t...

Nov 26 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web