You are here: /

IMPERA: LEGACY OF LIFE

data

19/10/2012
70


Genere: Hard rock
Etichetta: Escape music
Distro:
Anno: 2012

La Escape Music si sta dando molto da fare in ambito hard rock ultimamente, e grazie all'altrettanto attiva agenzia di promozione tedesca Connecting sta spingendo molte band dedite a quel tipo di rock in bilico tra hard americano e A.O.R. come i qui trattati Impera, progetto del batterista J.K. Impera che ha fondato la band nel 2009, collaborando da subito con John Corabi che molti di voi ricorderanno sopratutto per la sua breve apparizione con i Motley Crue nel sottovalutato album omonimo, ma gli impegni di uno e dell'altro non coincidevano, sicchè J.K. si rivolse ad un suo amico di lunga data cioè l'ex Jagged Edge, Matti Alfonzetti, reclutando quindi altri due turnisti di livello quali Tommy Denander, chitarrista che ha lavorato con Toto, Paul Stanley ed Alice Cooper tra gli altri, e Mats Vassfjord, bassista collaboratore di Vinnie Vincent e dello stesso Corabi. Con queste premesse ci si può e deve aspettare un gran disco di rock tosto e melodico al tempo stesso, difatti 'Legacy Of Life' parte con il botto e finisce senza tregua. Solo verso la fine la prevedibile "Show Me The Money" resta un po' sottotono rispetto al resto del cd che si apre con la coinvolgente "Turn My Heart To Stone" dove Denander sciorina due assoli pregevolissimi; si prosegue con "Kiss Of Death", veloce pezzo che ricorda i Rainbow dell'ultimo periodo, poi arriva "Break The Law" con i suoi echi di Aerosmith e Van Halen. "Shoot Me Down" parte con una doppia cassa martellante, poi diventa un brano ad alta tensione con un ottimo refrain; "Sunset Rider" é l'unico pezzo dove si trova una parte centrale al limite del metal, mentre "Tell Me" é un mid tempo orecchiabile, possibile singolo, ma subito si rialza il tiro con lo scatenato hard-boogie di "More Than Meets The Eye". La chiusura é affidata a "Deadend Street" ed al suo incedere a-la Scorpions con break centrale in crescendo ed un assolo mozzafiato. Insomma, 'Legacy Of Life' si dimostra un disco completo, ben prodotto da Lars Chriss, ottimamente suonato ed altrettanto ben cantato da Alfonzetti che con la sua voce a metà strada tra Roy Khan e Tony Martin caratterizza ogni pezzo. Adesso staremo a vedere se la dichiarazione di J.K., cioé: "Io sono l'Yngwie degli Impera", permetterà agli altri di sopportarlo per altri dischi. Come si usa dire, ai posteri l'ardua sentenza.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web