You are here: /

HYMN: Perish

data

02/02/2017
63


Genere: Stoner Doom Metal
Etichetta: Svart Records
Distro:
Anno: 2017

Dopo qualche riflessione e uno scambio di opinioni tra i miei due neuroni sono arrivato alla conclusione che al giorno d'oggi, tra noia e mercato saturo, se miri al suicidio devi suonare stoner doom. Oggi dopo mezzo ascolto ti diranno che sei buono o in alternativa un fallito, figuriamoci quanta attenzione ci vuole per giudicare e capire bene un mammut con dei brani che vanno dai sei ai dodici minuti l'uno. Gli Hymn sono due componenti dei Tombstone e fortunatamente ne prendono le distanze per cura dei dettagli e personalità più spiccata, ma restano impantanati spesso nelle loro stesse angoscianti spire lente e dolenti. Anzi, per come si inviluppano certi passaggi si può parlare proprio di indolenza, pigrizia, o di improvvisi colpi di sonno. Positivo è che le chitarre riescano a modulare il proprio impatto, decidendo di graffiare e colpire solo se necessario. L'aspetto negativo è che spesso sono passaggi tutt'altro che memorabili: prendiamo la introduzione superflua e gli ulteriori primi due preparatori minuti di "Rise". Non è molto invitante come inizio e alla fine del disco si conteranno diversi momenti dilatori e superflui. Solo numerosi ascolti possono rivelare il pregio dei suoni e di atmosfere fredde e disperate, che quando si suona stoner doom è sempre difficile ricreare, poiché si preferisce essere oltremodo bollenti e soffocanti. Conan, Windhand e Yob sono i nomi che vengono in mente più spesso durante lo scorrere dei brani, cosa che se da un lato rimarca la pesantezza di 'Perish', dall'altro non fa emergere l'effettivo valore -è vero, nascosto e schivo- della proposta. Peccato.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web