You are here: /

HEAVEN'S CRY: WHEELS OF IMPERMANENCE

data

14/12/2012
90


Genere: Prog Metal
Etichetta: Prosthetic Records
Distro:
Anno: 2012

Quanto ci hanno fatto penare gli Heaven's Cry? Sono passati dieci lunghi anni dal precedente 'Primal Power Addiction', ed addirittura sedici dall'esordio 'Food For Thought Substitute'. Nel frattempo si sono sciolti nel 2004 e riformatisi l'anno scorso, così il chitarrista Eric Jarrin ha avuto il tempo di trastullarsi con i deathcorers Despised Icon, ed il bassista-cantante Sylvain Auclair con i progsters Karcius. Ma il tempo é gentiluomo ed il momento per il ritorno di una band così importante ed originale come gli Heaven's Cry é giunto, e sembra che non siano passati così tanti anni dal secondo album tanto questo 'Wheels Of Impermanence' ne sembri il naturale successore; il gruppo proveniente dal Canada, paese che ha dato i natali a band fuori dal comune come Rush e Voivod, prosegue nella sua fuga dai canoni impreziosendo il suo sound già di per sè non semplice da metabolizzare, e ricercando nuove soluzioni miscelando in maniera sapiente elementi prog metal con trovate a doppia voce che ricordano i favolosi King's X: ad esempio si può citare "Realigning", ed usando anche strumenti non convenzionali per la musica metal come il sassofono che fa capolino in "Consequence". Ma gli highlight del cd sono sicuramente "Compass" e la titletrack, imprevedibili, ma sapientemente costruite come se fossero la cosa più logica da fare. Ecco, logica, una parola che per gli Heaven's Cry assume un significato che nessun vocabolario potrà mai spiegare, attraverso 'Wheels...' i nostri ridefiniscono per l'ennesima volta il concetto di prog metal, oramai standardizzato dal "teatro del sogno", riportandolo a quella fantastica vena che caratterizzava le composizioni dei Fates Warning della seconda parte di carriera ed inserendovi elementi vincenti come le divagazioni sia strumentali - con Jarrin sugli scudi - sia vocali - usando un registro non high-pitch - ma più vicino a quello di Daniel Gildenlow dei Pain Of Salvation come quelle contenute in "The Healing". Fattore sintomatico di quello che questa opera musicale può offrire. Tra i picchi di questo povero 2012!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dhoa1

DARK HORIZON OPEN AIR 2020
Gartenfelder Strasse 28 - Spandau, Berlino

Il weekend partito il 10 luglio era stato pensato per il Castle Party di Bolkow (Polonia) che pareva avrebbe avuto luogo nonostante tutta la situazione relativa al coronavirus. Anche il Castle Party ha infine rimandato all'anno prossimo come cosi tanti altri fest...

Jul 22 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web