You are here: /

H.A.R.E.M.: Enjoy The Show

data

27/07/2015
57


Genere: Glam Hard Rock
Etichetta: Fuel Records
Distro:
Anno: 2015

Abbiamo perso il conto dei dischi rilasciati dall'operosissimo Freddy Delirio con gli Harem (che scriviamo senza i puntini, ma sappiamo che vuol dire Hard And Rough Easy Men) negli ultimi vent'anni. Tutto odora di glam e hard rock sin dal moniker, figurarsi le canzoni. Il tastierista dei Death SS è qui anche in veste di cantante e i sontuosi arrangiamenti di synth, effetti, atmosfere e filtri vocali confermano il suo grande gusto. Ecco, magari avremmo sentito più volentieri la voce al "naturale", mentre nell'album sembra che si voglia coprire qualche pecca o adulterarla tanto per divertirsi. 'Enjoy The Show' è l'invito all'ennesimo party a tema anni Ottanta, condotto da musicisti che non vogliono far altro che divertirsi. Vengono richiamati i Motley Crue piú possenti, le ritmiche quadrate e lineari dei Faster Pussycat, tanto rock 'n' roll cromato e anche qualche spunto più sogghignante alla Alice Cooper. Sedici pezzi sono tanti, comprese una intro e una canzone conclusiva che fanno sembrare il disco una rock opera. Ecco, se li consideriamo nella loro interezza non possiamo che lodarli per una loro attitudine a costruire un puzzle ben definito, fatto di alcuni bei riff e ritornelli azzeccati, ma soprattutto di un grande lavoro di coesione dei vari strumenti. Manca però qualcosa al livello della personalità e della costruzione dei brani oltre al binomio strofa-ritornello, che non si stampano in testa come vorrebbero (a parte la sinistra cantilena di "The Wizard"). Peccato anche per la scelta della cover dei Doors: magari ha un significato preciso per la band, ma era uno spazio in tracklist da sfruttare meglio, visto che è stata reinterpretata in modo abbastanza anonimo. Tanti spunti non sviluppati alla perfezione, eppure -ad esempio- quello più melodico di "Angel"/"Made of Stars" non è niente male.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

  • Goringo

    Francesco Fragomeni, ti rendi conto dell'approssimazione, del ridicolo astio (e poi perché) che vorresti far apparire come sottile (ma non ci riesci), e della banalità di quello che hai scritto illudendoti di aver fatto una recensione, nel tuo totale anonimato? Ho comprato questo disco, insieme a molti altri estimatori di questo gruppo, ben fiducioso dei lavori precedenti della band e ben fiducioso di ciò che avevo visto in anteprima attraverso le fonti ufficiali. Siamo davanti ad un capolavoro, vado fiero a livello italiano di avere una band come questa che insieme a molte altre stanno realizzando dischi competitivi e originali e che hanno membri in grado di sfornare canzoni di serie A, noti già all'estero come musicisti di fama internazionale. E tu, che (chi sei???), spari a zero con quel fare da metallaro medio represso disconoscendo ciò che è evidente agli occhi di tutti. Non sei l'unico. Ragazzi, il giornalismo è una cosa seria. Vedo troppe volte usare queste zine per creare vere e proprie faide da gente misconosciuta che si diverte a sparare cazzate su band di qualità solo per aprire bocca e darle fiato. L'unica originalità delle sciocchezze che hai scritto è che resterai il solo ad averle anche solo pensate. Questo non è fare notizia ma anteporre il proprio piccolo ego a favore della menzogna e dell'ignoranza. Cosa c'entrano le considerazioni che hai fatto? Ma lo hai sentito il disco? Glam alla faster pussycat? Ma hai delle nozioni di musica? Si evince che hai poi poco simpatica, l'"ALTRA" band vero? Sei tra quelli che credono alla sfiga? Hai ragione, una bad luck che ti insegue a quanto pare ce l'hai, la tua. Veramente una "recensione" scritta, strutturata e con contenuti fuori da ogni logica. Chi legge, non capisce niente di quello che c'è nel disco in questione. Sei stato fuorviante.

  • PippaLilith

    Mi è arrivato ieri il cd ma .. Stiamo parlando dello stesso album??? Stai tentando di dipingere malamente il gruppo cone la classica band anonima che scommiotta gli anni 80 tra lustrini e cotonate! Hai sentito il disco a intermittenza o semplicemente i tuoi sensori da scribacchino non arrivano a cogliere certe atmosfere? Possiedi la facoltà di ascoltare anche i testi o ti limiti solo ad omettere masterpiece come Green Diamonds ,Flower o altri brani che non hanno niente a che fare??? Dopo 20 anni carriera della band venire a mettte in dubbio le qualità artistiche e professionali è un atteggiamento che a noi acquirenti non piace... Ma cosa cazzo vai farneticando? Cambia hobby perche non sai mascherare bene I tuoi coinvolgimenti personali. Patetico.

  • Il recensore che deve cambiare mestiere

    Ciao a entrambi. Mi dispiace che un'opinione diversa dalla vostra vi sia così indigesta, a quanto pare Enjoy The Show vi sta piacendo molto e mi fa molto piacere. È sempre bello quando un album riesce ad emozionare. Auguro tutto il meglio agli H.A.R.E.M. sperando che questo disco abbia tutti i riconoscimenti che merita (e che io non sono riuscito a cogliere) e soprattutto a Freddy Delirio e agli ottimi Death SS. Fragomeni

Lascia un commento

live report

Fpsez

FRANTIC PARTY 2021
Tikitaka Village - Francavilla al Mare (CH)

In un periodo di generale difficoltà ad organizzare eventi musicali che possano raggiungere una buona riuscita in termini di risposta del pubblico e di sostenibilità finanziaria, esiste per fortuna della gente che si rimbocca le maniche e con una sana d...

Aug 25 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web