You are here: /

GRAND 60: PRECIOUS

data

21/03/2013
72


Genere: Hard rock
Etichetta: Art Performance
Distro:
Anno: 2012

Si sa che dalla Svezia,e più in generale dalla Scandinavia, arrivano centinaia di band dedite a forme di musica pesante delle più variegate, ma in particolare si tratta di death metal oppure di hard rock con mille sfaccettature. I Grand 60 fanno parte di questa seconda anima, e pur senza dire niente di nuovo sfoggiano un buon concentrato di hard rock settantiano con qualche incursione negli anni ottanta. Insomma, roba che da quelle parti circola da tempo grazie agli Europe sopratutto, ma anche all'egocentrico ed iperproduttivo Yngwie Malmsteen. I Grand 60 suonano con una forte anima Seventies, e l'uso dell'hammond e delle atmosfere care ai Deep Purple e ai cuginetti Rainbow lo dimostrano ampiamente; il disco si snoda sulla voce di Johan Engström, che dorme con il santino del piccolo grande uomo, al secolo Ronnie James Dio, ricreando le atmosfere di un album bistrattato ai tempi come 'Sacred Heart'. La title track posta in apertura lo dimostra proponendosi come ideale ponte tra "Rock'n'roll Children" e la più famosa "Rainbow In The Dark"; poi proseguendo si ritrovano ancora queste caratteristiche lungo tutto l'album, dai Rainbow citati in "Slave", i Deep Purple in "Coming Home", l'epicità dei primissimi Europe in "Left Me Lonely", ed un vago accenno di cavalcata metal in "Broken Heart". "In The Rain" potrebbe benissimo essere un singolo con la sua melodia ariosa ed orecchiabile, roba da far invidia anche ai T.N.T., ma l'highlight del cd, a nostro parere sta proprio sul fondo, come nelle botti buone, con la più moderna e sinfonica "Would It All Remain", che ci fa riprendere dagli sbadigli della melensa ballad "Let Love Live". Tutto sommato un buon esordio per una band che sembra girare attorno alla figura del polistrumentista Peter Lundh, autore di tutte le parti di chitarra, della programmazione della drum-machine e di alcune parti di tastiere e basso. Ora per far sì che la già buona musica dei Grand 60 possa arrivare ad uno status più alto, consigliamo al buon Peter di assumere un batterista in carne ed ossa, più feeling e di lasciare un po' di spazio anche agli altri, magari salterà fuori qualcosa di ancora più grande!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dhoa1

DARK HORIZON OPEN AIR 2020
Gartenfelder Strasse 28 - Spandau, Berlino

Il weekend partito il 10 luglio era stato pensato per il Castle Party di Bolkow (Polonia) che pareva avrebbe avuto luogo nonostante tutta la situazione relativa al coronavirus. Anche il Castle Party ha infine rimandato all'anno prossimo come cosi tanti altri fest...

Jul 22 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web