You are here: /

EVOCATION: The Shadow Archetype

data

19/03/2017
64


Genere: Death Metal
Etichetta: Metal Blade Records
Distro:
Anno: 2017

Gli Evocation sono il prototipo dei follower, di quelli che si mettono in coda. Nati nel 1991, hanno cacciato fuori un paio di demo nel momento aureo in cui il genere era esploso, per poi andare in letargo fino a circa dieci anni fa. Tanto rispetto se lo meritano solo per gli album fatti dal 2007 ad oggi, per quanto hanno macinato, perché non basta esserci stati all'epoca, era facile allora essere presi in considerazione se venivi dalla Svezia e suonavi death metal. Tanto olio di gomito, poca inventiva e nessuna voglia di cambiare le regole del gioco sono le costanti dei cinque lavori lunghi che i Nostri hanno tirato fuori fino ad ora. 'Illusions of Grandeur' ha fatto storcere il naso a più di qualcuno a causa della sua direzione verso qualcosa di più diretto, produzione migliore e sound alla Amon Amarth. Cinque anni dopo il suo successore fa qualche passettino indietro verso le cripte, sulla via della mano sinistra, senza però dimenticare di essere presso una big e che quindi i tempi di 'Tales From The Tomb' sono belli e passati. E quindi i suoni sono molto curati (siamo su Metal Blade, tutto sommato), ma i ritmi tornano più lenti e si perde in parte quella cialtroneria esuberante che aveva fatto capolino nel disco precedente ("Survival of The Sickest" ne è ancora affetta, pazienza, e "Modus Operandi" è uno spin off degli At The Gates). Al massimo si cerca di sembrare molto epici come insegnano gli Unleashed. Altro punto a favore degli Evocation è la durata che scende al di sotto dei quaranta minuti, consentendo una cernita delle idee e consegnandoci un album gradevole e che non ha dimenticato le proprie origini, dal suono secco e dalle melodie non troppo invasive. Scusate, per me è una boccata d'aria fresca ascoltare qualcosa di umilmente non ambizioso e di intrattenimento passivo dopo la fiera del piripirì dell'ultimo dei Kreator. Più che archetipo, lo stereotipo del metallo svedese, con tutti i suoi pro e contro: affidabilità e costanza da un lato, prevedibilità e assuefazione dall'altro.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

IN MOURNING
Monk Club - Roma

Quello appena trascorso è stato uno dei weekend tra i più impegnativi della stagione finora trascorsa: Venerdì 4 maggio i Godflesh, Sabato 5 Lili Refrain, e Domenica 6 ci siamo trovati a dover scegliere tra i concittadini Inferno, oppure il tri...

May 19 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web