You are here: /

ESCHATON: Isolated Intelligence

data

29/07/2012
83


Genere: Black Metal
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2012

Mai stati regolari e convenzionali, gli Eschaton, quando dapprincipio decisero di mettere in free download tutti i loro lavori sulla loro pagina Bandcamp. Ma soprattutto, cosa ben più importante, per la qualità e la ponderatezza delle loro uscite, solo un paio di EP e due full length in più di dieci anni di carriera. L'esordio sulla lunga distanza è datato addirittura 2004, quindi è fisiologico che il qui presente 'Isolated Intelligence' non lo segua quasi per nulla, assestandosi piuttosto sulle coordinate dell'EP del 2010, di cui è qui ripresa la titletrack dell'album. Veniamo subito al nocciolo della questione: da buona band, sicuramente interessante, ma lungi dall'appassionare seriamente l'ascoltatore, ci ritroviamo un vero e proprio monolite plumbeo e opprimente: tre quarti d'ora per cinque tracce, in cui il black si fa oscuro ed ipnotico sotto le sferzarte del death, il death si tinge di un rosso vermiglio, una sottile linea di sangue che inquieta e terrorizza come la sinistra incursione della voce femminile in "Current Void". Non abbiamo punti di riferimento, il mostruoso batterista ci prende in giro dall'inizio alla fine dell'album: quando sembra che abbiamo capito dove potrebbe andare a parare, cambia registro, cambia ritmo, con la costante sicurezza di una doppia cassa usata in modo massiccio, ma non parossistico. Partiamo da evoluzioni di behemothiana memoria, con stacchi imprendibili e riff solenni, ma poi il blast beat e lo scream maligno e acido ci riporta su binari black, per poi deragliare senza preavviso verso cori che devono molto ai Dimmu Borgir, senza considerare poi cadenzate parti da headbang, quasi thrashy. Ma quando si rallenta le cose si fanno anche più interessanti, tra breakdown da far tremare le pareti di casa a lente e sofferte reiterazioni di riff di estrazione burzumiana che rendono il tutto ancora più sinistro. Un evoluzione all'ennesioma potenza del suono di 'Belus', trapuntata di dissonanze care al black metal francese: tutto crolla attorno all'ascoltatore, spacciato oramai e perso nei meandri dei quindici minuti di "The Black Tunnel". Niente da fare, più lo si ascolta e più si è invischiati nella notte senza stelle di questo gruppo austriaco.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Itwsez

IN THE WOODS
Traffic - Roma

A distanza di 23 anni dalla fatidica data del frontiera con i Katatonia di 'Brave Murder Day' come gruppo spalla, tornano a Roma gli In The Woods con il batterista come unico membro rimasto della formazione originale. Chiediamo venia ad Agatunet e Veil Of Cos...

Aug 13 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web