You are here: /

DRAGHKAR: World Unraveled

650222

data

26/06/2017
55


Genere: Death Metal
Etichetta: Witchhammer Productions
Distro:
Anno: 2017

Di solito quando parlo di un bel dischetto recente che fa il verso a quanto fatto in passato sono un po' bugiardo. Mi spiego. Dico che ricorda i vecchi album del periodo di riferimento, ma è scontato -per me- che sia sempre una rivisitazione da 2017, a seconda del grado di personalità che quella band ha raggiunto. Con death metal finlandese si sfonda una bara scoperta (o era la porta aperta ad essere sfondata?). Già è tutto molto più oscuro, osceno e spesso dimenticato, poi se i Draghkar mi citano come influenze non i "soliti" Convulse o Demigod, ma Funebre e Abhorrence, le antennuzze si rizzano per bene. I riferimenti sono tutti i più sfortunati e/o minuscoli gruppi finnici nelle loro primissime uscite: promo e demo da dieci minuti al massimo, con cassetta e copertina fatta a mano. Purtenance? No, troppo avanzati. In realtà con i Draghkar non si può davvero parlare di quello stile perché a quel livello embrionale i millemila progetti si assomigliano un po' tutti. La produzione cerca di avvicinarsi il più possibile a quella deficitaria da demo, però le chitarre tradiscono la loro modernità. E allora, visto che non c'è nulla da dire sul contenuto, tanto ributtante quanto anonimo, tanto radicato in quella scena e allo stesso tempo distante decine di migliaia di chilometri (infatti i Draghkar sono californiani), mi chiedo perché esistono lavori del genere. Le band citate prima avevano pubblicato le loro acerbe prime composizioni in modo totalmente amatoriale, non avevano una diffusione digitale come oggi, avevano senso perché frutto del giovanissimo death metal, nato solo da qualche anno. Non c'erano evoluzioni come 'Slumber Of Sullen Eyes' né tantomento 'Nespithe' dei Demilich a fare da pietra di paragone. Oggi le abbiamo e sarebbe ben più interessante vedere come i nuovi gruppi che suonano col vecchio stile si confrontino con questi, non con le loro primordiali e semplici bozze. Se queste sono le capacità dei Draghkar, non vedo spiragli per andare avanti, anche se spero sempre che mi scrivano l'album della vita per smentirmi felicemente. Esce presto in ristampa per l'Europa sotto Blood Harvest.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Kraftwerk2

KRAFTWERK
Umbria Jazz - Perugia

Umbria Jazz con i Kraftwerk tra gli headliner significa che le kermesse dedicate ad un solo genere musicale non sono più così esclusive; la contaminazione ormai è talmente trasversale che non si capisce pi&...

Jul 18 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web