You are here: /

CULTURE KILLER: Throes Of Mankind

data

23/11/2015
70


Genere: Deathcore
Etichetta: Metal Blade Records
Distro:
Anno: 2015

Non è comune avere una cattiveria tanto esagerata e non essere ancora su Metal Archives. Ok, ci sono consistenti influenze hardcore e questi ragazzi sono al primo disco, ma insomma... Hanno firmato per Metal Blade e danno una decisa scossa alla scena deathcore. Di chi parliamo? Ma dei Culture Killer, per i quali auspichiamo innanzitutto un moniker con più personalità per il prossimo album. Il resto è pura violenza allo stato brado, a tratti ingenua come deve essere un debutto, che se incanalata nei giusti punti può diventare letale. Ad esempio, il singolo è banalissimo, un ammasso informe di breakdown che anche il cuginetto menomato dei Suicide Silence potrebbe fare. Il resto è più particolare, essendo una summa dell'hardcore metallizzato alla Hatebreed e di un groove semplice e bastardo, vicino a quello death metal old school in alcuni frangenti e a quello groovy dei Six Feet Under in altri. Non aspettatevi ritornelli melodici o voci pulite: avrete più facilmente un tronco di quercia piantato nel didietro solo per aver pensato questa eresia. Piuttosto in qualche punto sembra che ci siano derive verso lo slam, figuriamoci. Ribadiamo che ci sono delle canzoni ancora poco a fuoco, come la strumentale che lì per lì sembra accettabile e poi nel complesso dell'ascolto si rivelano due minuti da riempire e nient'altro. Ma la prossima volta dobbiamo soprattutto avere una canzone conclusiva che non sia più noiosa e scialba di quelle che la precedono. In generale sono un po' più riuscite le canzoni più massicce e cadenzate rispetto alla già citata "Exterminate Filth" o a "Blindfolded Death", che peccano leggermente di monotonia, pur essendo da antologia per il genere suonato. Per il resto, sono dolori. Guardatevi le spalle d'ora in poi: una nuova belva immonda infesta il panorama metal, con caratteristiche tali da poter piacere ai ragazzetti del metalcore e anche ai brutallari. Non saranno massicci come i No Zodiac, però sono sicuramente più affilati e diretti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Magnolia stone

MAGNOLIA STONE
Circolo Magnolia - Segrate (MI)

Ci sono quelle serate torride d’estate che non faresti altro che immergerti sotto una doccia gelata, o nel mare immenso, per cercare di ricevere una sorta di sollievo evitando di continuare a vivere in uno stato di liquefazione totale. Quell’estate torrid...

Aug 21 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web