You are here: /

CULT OF ERINYES: Tiberivs

data

06/04/2017
58


Genere: Black Metal
Etichetta: Code666 Records
Distro:
Anno: 2017

Yawn. Mi costa tanto iniziare la recensione con uno sbadiglio, sapete? Il precedente 'Blessed Extinction' era un disco ferocissimo e avvolto da un'aura maledetta, una spessa coltre di fumo diradata improvvisamente da una prestazione folle dell'intero gruppo. Con 'Tiberivs', che dovrebbe essere un concept sull'omonimo imperatore romano, ciò che va a fuoco e annebbia tutti i sensi è l'ispirazione dei Cult of Erinyes, quando al contrario l'introduzione sembra dover testimoniare un'ulteriore loro crescita. Si assiste ad una totale assenza di ritualità, di dinamismo, di conoscenza dei tempi delle variazioni all'interno dell'intero album. Lo chiamano ritualistic black metal, ma stavolta non c'è nulla dei Blut Aus Nord, dei primi Deathspell Omega (gruppi che tanto avevano dato loro in passato), i ritmi sono blandi, sepolti da un mix e una produzione molto confusionari e senza spinta alcuna. I pattern di batteria scivolano via senza colpo ferire, più semplici e classici, ed allo stesso modo si perde tempo con momenti di stanca, in cui tutti i musicisti tirano i remi in barca. 'Tibervs' è un prodotto molto discontinuo, con alcuni picchi ("Loner", "For Centuries To Come") e tanti inusitati, insistiti ed eccessivi numeri di black metal sin troppo ordinario, altro che rituale, altro che Digim Gidir, Batushka e scuola francese. Mastema fa la voce grossa, sorprendentemente privo dell'espressività che aveva caratterizzato le opere precedenti. E non è di grande consolazione il fatto che egli abbia lasciato la band, perché il sostituto è tale Déhà, responsabile dei suoni incresciosi e delle linee di batteria, tra l'altro. Non so cosa pensare, ridatemi i vecchi Cult od Erinyes e facciamo finta che questo disco non sia mai uscito, ok?

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Franticsez

FRANTIC FEST 2019
Tikitaka Village - Francavilla al Mare (CH)

Nato in maniera già particolarmente ambiziosa due anni orsono, il Frantic Fest di Francavilla al Mare (CH) si è rivelato ben presto il punto di riferimento più importante della scena metal estiva del centro Italia. Lo staff del Frantic Fest, e l&...

Aug 28 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web