You are here: /

CIRCLE II CIRCLE: SEASONS WILL FALL

data

14/02/2013
80


Genere: Heavy metal
Etichetta: earMUSIC
Distro: Edel
Anno: 2013

Parlando dei Circle II Circle non si può evitare di accostarli alla band che li ha generati ed ispirati, la band di cui Zak Stevens é stato il vocalist nella seconda parte di carriera, i Savatage! La disciolta (purtroppo) band di Jon Oliva é stata la fonte dalla quale il buon Zak si é abbeverato all'indomani della sua uscita, ricalcandone da subito le gesta con il bellissimo 'Watching In Silence' del 2003, cosa che non aveva lasciato indifferente il Mountain King, che peraltro aveva contribuito alla stesura dell'album, cosicchè egli decise di prendersi tutta la band per formare i suoi Jon Oliva's Pain, lasciando per la seconda volta Zak nella m...a! E da allora, tra alti e bassi, il singer ha portato avanti il suo progetto con convinzione e tenacia, fregandosene di chi continuava a paragonarli ai Sava, sminuendoli perchè non riuscivano a raggiungerne i fasti, cosa che fa anche in questo caso, senza rinnegare tutto ciò che ha prodotto negli anni passati, vedasi il discutibile 'Consequences Of Power', dando una rispolverata alle cose migliori fatte sia con questo gruppo, sia con lo scomodo, ma prezioso predecessore, usando la materia power per delineare un sound a volte sinfonico come nella bellissima "Epiphany", dove lo spirito che aleggiava in 'Gutter Ballet' si rinfranca, a volte più hard come nell'opener "Diamond Blade" e altre volte più duro come nella veloce "Never Gonna Stop". Ci sono altri brani di spessore, tanti come da tempo non se ne vedeva in un disco dei CIIC, "Isolation", "Without A Sound" e la title track si stagliano ben al di sopra della media, sempre magistralmente interpretate da Zak, con la sua voce calda ed avvolgente che ricorda il miglior Tony Martin, ben cesellate dal nuovo entrato Bill Hudson insieme al sempre ispirato Andy Lee, ma stavolta gli arrangiamenti di piano e tastiere si ritagliano un posto in prima fila ed il sound ne risente in maniera positiva, anche quando, in chiusura i nostri si avventurano nell'ottimo lento "Only Yesterday". L'ombra dei Savatage probabilmente non lascerà mai la band di Zak, e questo é un fardello con cui il cantante e i suoi soci dovranno convivere, crediamo per sempre. Che sia una cosa positiva o meno lasciamo che siano loro a giudicarlo, da parte nostra salutiamo l'ennesimo ottimo disco di un grande artista e della sua grande band!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Franticsez

FRANTIC FEST 2019
Tikitaka Village - Francavilla al Mare (CH)

Nato in maniera già particolarmente ambiziosa due anni orsono, il Frantic Fest di Francavilla al Mare (CH) si è rivelato ben presto il punto di riferimento più importante della scena metal estiva del centro Italia. Lo staff del Frantic Fest, e l&...

Aug 28 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web