You are here: /

CHANNEL ZERO: KILL ALL KINGS

data

24/06/2014
76


Genere: Thrash Groove Metal
Etichetta: Metal Blade
Distro:
Anno: 2014

Sicuramente ai Channel Zero non mancano costanza e coraggio, dopo essersi sciolti nel 1997, aver ripreso l'attività nel 2008 e pubblicato un album nel 2011 ecco che arriva la mazzata, il batterista Phil Baheux viene trovato morto il 10 agosto 2013 a causa della rottura di un'arteria, e la band torna sull'orlo dello scioglimento, ma come dicevamo sopra, grazie anche all'affetto smisurato dei fan in Belgio, patria dei nostri, rieccoli con un'altro episodio, il sesto della loro carriera iniziata agli albori dei Nineties. Ed è proprio da lì che ripartono, con quell'assato groovettoso che li ha sempre caratterizzati, ma che si sposta sempre più verso la parte più stoner/southern di gruppi come gli Hellyeah, lasciando sempre meno spazio a quell'assalto che li aveva portati a scrivere e realizzare il loro miglior full lenght, ovvero 'Black Fuel' del 1996, ora le spigolosità i Channel Zero le mettono al servizio di refrain più orecchiabili - prendete questo termine con le dovute precauzioni! - come nella trascinante opener "Dark Passenger", o nella successiva, cadenzata "Electronic Cocaine" scelta anche come singolo, ma anche quando scelgono l'oscurità con l'arpeggio lugubre che apre "Ego". Dicevamo prima del povero drummer che qui viene rimpiazzato nientepopodimeno che da Roy Mayorga, ora negli Stone Sour, ma anche ex Soulfly e si sente soprattutto in pezzi come la title track, o nel thrash sparato di "Mind Over Mechanics" dove i "vecchi" Channel Zero riemergono prepotentemente, grazie anche ad una prepotente prestazione di Franky De Smet Van Damme, prova ne è la grande estensione dimostrata nella finale "Heart Stop". Certo non è un'album epocale questo 'Kill All Kings', ma ha una caratteristica che troppi gruppi ultimamente hanno perso di vista, il senso della canzone e qui dentro ce ne sono tante che vi faranno sbattere il capoccione!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web