You are here: /

BLITZKRIEG: A Time Of Changes

Diss059cdd

data

15/07/2017
80


Genere: Heavy metal
Etichetta: Dissonance Productions
Distro:
Anno: 1985/2017

Siamo nel 2017 e l'importanza di questo album non è ancora scemata, 'A Time Of Changes' esordio dei Blitzkrieg, storica band della NWOBHM arrivò più tardi rispetto ai classici del genere unicamente perchè nel frattempo Brian Ross (cantante) e Sean Taylor (batterista) decisero di unirsi a quello che era un altro nome storico, ovvero i Satan, autori di quel capolavoro di demotape intitolato 'Into The Fire', salvo poi ritornare all'ovile quando i problemi con un nome tanto scomodo quanto inappropriato, emersero prepotenti. Ma questa è un'altra storia, qui parliamo dei Blitzkrieg che rispetto ai Satan, erano più veloci e meno intricati, la dimostrazione lampante di ciò era appunto 'A Time Of Changes', ossia quel debutto che avrebbe già dovuto uscire prima dello scioglimento nel 1981, pezzi come la ritmata opener "Inferno" preceduta dall'elettronico intro "Ragnarok", la cover dei Satan - contenuta nel demo sopracitato - "Pull The Trigger", mai pubblicata su album dalla band di Steve Ramsey, la violenta "Hell To Pay", che contiene a mio parere, una delle dichiarazioni d'intenti più belle della storia del metal: "...moving fast with heavy metal thunder..." e la conclusiva "Saviour" dall'incedere sempliciotto, non hanno mai elevato questo album al livello raggiunto dai cugini Satan, soprattutto con il fantastico esordio 'Court In The Act', ma questo non vuol dire che 'A Time Of Changes' sia un album minore. La prestazione di Brian Ross è notevole pur con un timbro vocale enfatico più vicino all'hard rock - tranne che nei fastidiosi urletti in falsetto che metteva qua e là - l'intreccio di chitarre di chiara scuola maideniana è notevole, anche se, per ascoltare un grande assolo bisogna arrivare al quarto brano, ossia la bellissima "Armageddon", dove tutti - anche Sean Taylor, che sembrava il parente povero del percuotipelli in forza anche ai Satan - danno il massimo per arrivare ad un pezzo in cui l'alternanza di muscoli e oscura melodia si elevava a puro pathos metallico. Ma anche l'inno "Blitzkrieg" con un riff da tramandare ai posteri e il proto epic di "Vikings", fanno sì che 'A Time Of Changes' non sia un album comune, ora ristampato - per l'ennesima volta, a dimostrazione del costante interesse verso questo disco - in versione digipak dalla Dissonance Prod. ed in vinile dalla Back On Black con la sola aggiunta di "Take A Look Around", pezzo registrato durante le sessioni di questo album e che avrebbe dovuto uscire come singolo, ma che non venne pubblicato fino a quando uscì nel 2003 su 'A Time Of Changes - Phase 1', ossia una delle tante ristampe che si sono susseguite dopo l'esordio. Infine, giova ricordare anche che la riproposizione della copertina originale, ci fa per l'ennesima volta capire quanto fosse brutta!

P.S.: Anche questa volta, inseriamo l'intero album, non nella versione attuale e con il solo intento di darvi un'idea sul sound dei Blitzkrieg del tempo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aerosmith2

AEROSMITH
Ippodromo del Visarno - Firenze

L’Aerovederci Tour sbarca così anche a Firenze il 23 giugno, capoluogo di altri importanti festival di quest’anno. Gli Aerosmith sono tornati nel nostro Paese per far divertire e far cantare il pubblico in una sera d’estate fiorentina in occa...

Aug 15 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web