You are here: /

ATLANTEAN KODEX: The White Goddess

data

08/10/2013
80


Genere: Epic Metal
Etichetta: Cruz Del Sur Music
Distro:
Anno: 2013

Caro Steve Harris, lo vuoi sentire un disco epico con delle palle così? Niente a che fare con i tuoi lunghi brani tutti uguali che ci hai fatto sentire da dieci anni a questa parte con gli Iron Maiden. Prenditi un giorno di ferie e comprati un disco degli Atlantean Kodex. Ecco, 'The White Goddess' è un album che dividerà, proprio come 'The Golden Bough': da un lato una folta schiera di amanti dell'epic che tenderanno a identificare la band tedesca come uno dei più grossi gruppi del genere, dall'altro quelli che in effetti noteranno che la proposta dei Nostri in alcuni casi sia un maldestro e noioso collage di vecchie e gloriose canzoni, dai Manowar ai Cirith Ungol, andando infine a finire dai Bathory più epici. Noi non ci sbilanciamo né in un senso né nell'altro: riconosciamo che i punti di riferimento, soprattutto per un genere come questo che è nato per essere tradizionalista e con precisi tratti distintivi, sono solidissimi e anche in questo secondo album danno vita a citazioni più o meno importanti (il ritornello di "Army of Immortals" da 'Hail To England' ad esempio, scoprite voi dove); allo stesso tempo dobbiamo ammettere che questi tedeschi sono bravissimi. Va bene, la concorrenza sarà assente, imbarazzante (gli stessi Manowar ora sono penosi) o troppo underground per arrivare fino a noi, ma "Sol Invictus" ad esempio è un pezzo da novanta e un ritornello così semplice e facilmente memorizzabile, unito a una cavalcata di dimensioni pantagrueliche (si parla di undici minuti) che fa alienare del tutto l'ascoltatore. Le chitarre sature, che sembrano riprodurre insieme i passi degli zoccoli sul terreno umido e sferraglianti spadoni, sono proprio come ci aspetteremmo, nel bene e nel male. Il cantato non è eroico come quello di Eric Adams (ad avercene come lui), punta più sulla melodia ed è più tipicamente europeo. L'impegno messo nel creare un vero e proprio mondo parallelo, con grande capacità narrativa e passione, dovrebbe essere ricompensato con un ascolto serio e prolungato: un solo brano non rende la cifra dell'opera.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Unsane sez

UNSANE
Evol Cub - Roma

A quasi trenta anni di distanza dalla loro formazione, suonare con una cattiveria che non ha eguali e violentarci (ad oltre 50 anni di età) con volumi che vanno oltre ogni soglia di sopportabilità umana, mentre loro li sul palco come se niente fosse, cr...

Jan 12 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web