You are here: /

16: Lifespan Of A Moth

data

01/07/2016
70


Genere: Sludge Metal
Etichetta: Relapse Records
Distro:
Anno: 2016

Potremmo fare una sorta di referendum a risposta aperta. "In quale giorno del mese pubblicheresti 'Lifespan Of A Moth'?", e conoscendo il gruppo in questione la risposta sarebbe un plebiscitario 16. Alla Relapse però la "cazzimma" è tanta e si decide di farlo uscire un giorno prima di quello logicamente indicato dalla generalità degli individui, e quindi ogni progetto di gioco di parole davvero triste che non fa sorridere nemmeno l'autore di tale pseudobattuta viene meno. Altro che durata della vita di una falena (è questa la traduzione del titolo), i 16 ci perseguitano da oltre vent'anni con il loro grigio sconforto di sentirsi ancora vivi. La voce di Cris Jerue è sempre più filtrata e la cosa non è che mi vada tanto a genio perché è piattissima e non si capisce se dietro il microfono ci sia lui, io o il camionista ubriaco caricato da una piazzola di sosta sulla A3. Si tratta di una tendenza che il pelato membro originario dei Nostri ha portato avanti soprattutto dalla reunion in poi, quindi nei dischi relapsiani. L'altro aspetto che per molti sarà negativo è la diminuzione del tasso di fattanza, di disagio, insomma dell'uso di droghe. In un album sludge se togli queste caratteristiche sei fregato. Resta veramente poco, come in uno degli ultimi album dei Crowbar. Snocciolamento di riff, quello sì, ma poi? Gli ascolti a onor del vero scendono giù più facili che in passato, eliminando un paio di tracce in cui la chitarra è troppo pigra. E questo probabilmente perché è il disco più doomeggiante e "melodico" dei sette finora prodotti. La vena melvinsiana è scomparsa da tempo, le tendenze groove di 'Zoloft Smile' anche, bisognava inventarsi qualcosa di relativamente nuovo da fare. I piccoli esperimenti di questo giro riguardano inoltre un rallentamento generale ("Gallows Humor") e una durata media dei brani maggiore. La spiegazione che mi sono dato è che i 16 avranno trovato nuovi tipi di sostanze che li fanno arrivare in studio di registrazione più rilassati. O più semplicemente sono finalmente cresciuti e hanno voluto dare un senso ulteriore alla loro musica. Non sono mai stati i leader dello sludge e non lo saranno tutt'ora, ma se ne volete sentirne di quello buono partito dai lontani albori degli anni Novanta siete nel posto giusto. 16 for life. E pensare che se si fossero chiamati 15 avrei potuto chiamare in causa l'omonimo paese campano...

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web